Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Stazione Tiburtina occupata

traffico ferroviario in tilt

Dalle ore 4.30 fino alle 12.30 la circolazione ferroviaria è rimasta bloccata nella stazione di Roma Tiburtina, centinaia di passeggeri del treno 830 Salerno - Milano, risultati senza regolare biglietto, hanno occupato i binari impedendo il transito dei convogli.

I pendolari spiegano le ragioni del clamoroso gesto che li ha portati ad occupare i binari. Due i motivi principali: il mancato rinnovo di un abbonamento a prezzi politici e la cancellazione di un treno che alle 23 partiva da Napoli diretto a Milano. "Sei mesi fa - spiegano i pendolari - il biglietto che da 3 anni ci permette di attraversare l'Italia a 15 euro invece di 40, non è stato rinnovato da Trenitalia. Inoltre il treno delle 23 da Napoli è stato eliminato".

"Io guadagno 500 euro al mese - ha spiegato uno di loro - ho bisogno del biglietto a prezzo ridotto. Ci hanno controllato tante volte - ha continuato - anche mentre dormivamo".

Trenitalia ha richiesto la regolarizzazione di tutti i passeggeri prima di autorizzare la partenza del treno 830". Lo comunica Rfi con una nota.

Complessivamente sono stati 80 i treni regionali del Lazio coinvolti nella protesta dei pendolari campani. Alla fine i passeggeri sono stati controllati uno ad uno. Dalle forze dell’ordine. Che hanno creato un cordone per isolare gli irregolari che rischiano una multa e interruzione di pubblico servizio.

Dalle 7 alle 12 ore di attesa, servizi igienici fuori uso e convogli senza aria condizionata.
Un odissea che ha visto protagonisti migliaia di persone famiglie con bambini e pendolari che dovevano ragguingere il posto di lavoro. In molti estenuati dall’attesa si sono lamentati anche della cattiva gestione dell’emergenza da parte delle ferrovie dello stato.

 

[25-06-2007]

 
Lascia il tuo commento