Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Maturità, terza prova

la protesta dei privatisti

Dovevano sostenere la terza prova dell’esame di maturita’ e invece hanno scelto di protestare davanti all’ufficio scolastico di via Ostiense 131L. Sono un centinaio tra studenti e genitori, sono infuriati perche’ vogliono sostenere l’esame di Stato nelle scuole paritarie. In base alle ultime disposizioni infatti il numero dei privatisti non puo’ superare il 50% dei candidati interni quindi i maturandi in esubero sono stati dirottati, il giorno stesso dell’esame, in altri istituti pubblici.

"E' incredibile, racconta una studentessa, ci hanno fatto aspettare quattro ore e non ci hanno fatto svolgere la prova, poi il giorno dopo ci è arrivata la comunicazione di dover andare in un istituto pubblico"

Maggior disagi al Visconti, al Kennedy e all’istituto paritario De Nicola. Dall’ufficio regionale, intanto, fanno sapere che i candidati che hanno saltato gli scritti potranno ripeterli il 4 e il 5 luglio, intanto questa mattina una delegazione di genitori ha incontrato il direttore dell’ufficio scolastico regionale bruno pagnani che prima di agire aspettera’ il verdetto del consiglio di stato previsto per domani. Privatisti a parte oggi e’ stata la volta della terza prova per oltre 20.000 maturandi romani che hanno affrontato i quiz scelti dalla commissioni interne su cinque materie in programma.

 
 

[25-06-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE