Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 13 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

In manette i nonni dell'usura

blitz della Guardia di Finanza

Tassi di interesse che andavano dal 91% fino al 146%. E' quello che praticavano tre strozzini ultra settantenni tra anzio e nettuno che sono stati denunciati in stato di libertà dalla guardia di finanza del comando di roma che ha anche sequestrato 2 mila euro in contanti, effetti bancari per oltre 120 mila euro e varia documentazione.

Le indagini delle fiamme gialle sono partite da alcuni imprenditori locali come, ad esempio, commercianti in mobili, che erogavano prestiti a tassi di interesse esorbitanti ad altri imprenditori della zona.

Chi si trovava in difficoltà finanziaria, infatti, non potendo accedere a linee di credito ufficiali, ricorreva all’usura pur di evitare il fallimento. Almeno una quindicina tra imprenditori e altri cittadini erano caduti nella trappola ed erano costretti a pagare cifre altissime. La modalità di pagamento era semplice ed efficace. La vittima degli usurai, per ottenere il prestito doveva emettere assegni postdatati da presentare all'incasso alla scadenza prefissata.

 
TAG: usura - finanza
 

[19-06-2007]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE