Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Festival del Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema » Festival del Cinema
 
 

Primo week end per il Festival di Roma

Un kolossal kazako il film d'apertura

Di Flavia D'Angelo.

Conto alla rovescia per la 7ma edizione del Festival Internazionale del Film di Roma, la prima con la direzione artistica di Marco Müller. Dopo le polemiche immediatamente seguite alla nomina dell’ex direttore della Mostra del Cinema di Venezia – sempre molto critico con la kermesse romana durante il suo incarico veneziano – la città si prepara ad accogliere un festival che ha come fondamentale obiettivo definire la sua identità. Meno glamour di Venezia e meno innovativo di Torino nelle edizioni passate, il Festival di Roma si presenta in una nuova veste, più autoriale e complessa.

Segnale chiarissimo della nuova gestione Müller, il film d’apertura è il kolossal kazako (ma coprodotto da Belgio, Francia, Germania e Russia) "Aspettando il mare" di Bakhtiar Khudoijnazarov. In anteprima mondiale, dopo sei anni di lavorazione, il film sarà presentato venerdì 9 in sala Sinopoli nell’esclusiva serata a inviti e alle 20.30 per il pubblico in  Salacinema Lotto. Il vento dell’est soffia su Roma anche in seconda serata, con ben due proiezioni de "Il canone del male", l’atteso ritorno alla regia di Takashi Miike.

RED CARPET della giornata d'apertura del Festival di Roma


La nuova sezione PIT (Prospettive Italia), dedicata alle opere prime e seconde di autori italiani, si affaccia in sala da sabato 10 novembre, con la proiezione dell’annunciato “film a sorpresa”: si tratta di "Benur" , opera seconda di Massimo Andrei che racconta le vicende della famiglia di Sergio, ex stuntman costretto a farsi fotografare travestito da centurione per arrivare a fine mese.

In concorso, invece, il romano Claudio Giovannesi con "Alì ha gli occhi azzurri", storia di integrazione nella periferia della Capitale in sala Sinopoli alle 22.15 e in Salacinema Lotto alle 22.45. Lo spettacolo in Salacinema Lotto rientra nella promozione “due per uno” del Festival di Roma: pagando  un solo biglietto è possibile vedere i due film programmati in successione nella stessa sala. E ne vale la pena, visto che il film che precede (alle 20.30) l’opera seconda di Giovannesi è "Mental" di P.J. Hogan, fuori concorso ma che si annuncia una potenziale sorpresa.
L’aumento del costo dei biglietti (il prezzo medio è di 15€ contro gli 8€ della passata edizione) potrebbe essere compensato dalla certezza di star vedendo, nella maggior parte dei casi, anteprime di pellicole che saranno distribuite in sala nei prossimi mesi. “Main dans la main” di Valérie Donzelli dovrebbe trovare una collocazione sugli schermi italiani, visto il successo del precedente film ("La guerra è dichiarata") e sarà in sala sabato alle 17.00. Tutta italiana, invece, la serata della Sala Petrassi: alle 19.00 "Carlo!" , documentario su Verdone di Giagni e Ferzetti, a seguire alle 21.30 due cortometraggi di Edoardo Ponti e Susanna Nicchiarelli prima di "La scoperta dell’alba" della stessa Nicchiarelli, dall’omonimo romanzo di Walter Veltroni.
Da non sottovalutare, infine, la sezione CinemaXXI, ospitata al MAXXI di via Guido Reni e dedicata a cortometraggi, mediometraggi, film sperimentali e pellicole di autori forse più di nicchia ma particolarmente interessanti per il pubblico festivaliero più accanito.

[08-11-2012]

 
Lascia il tuo commento