Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Nomentana, ucciso con un badile per molestie

arrestata 31enne bosniaca

Una storia di emarginazione, di rabbia e degrado. Un uomo di 45 anni, italiano, è stato ucciso a colpi di bastone e badile in via Nomentana 1111, nei pressi di una roulotte abitata da una famiglia di nomadi. Il 45 enne sarebbe entrato improvvisamente nella roulotte, vicino ad un centro commeciale abbandonato, dove vivevano una donna ed i suoi bambini. L'uomo, secondo una prima ricostruzione dei poliziotti del commissariato Fidene, si sarebbe denudato ed avrebbe iniziato a palpeggiare la donna masturbarsi all'interno della roulotte davanti ai suoi figli minorenni.

La donna,  di 31 anni e di nazionalità bosniaca, ha quindi preso una pala ed ha iniziato ad inseguirlo colpendolo più volte. L'uomo è caduto e su di lui sono piombati decine e decine di colpi che lo hanno uccidso. Ad infierire sul "guardone" anche il compagno della vittima che lo avrebbe colpito più volte con un bastone. La 31enne bosniaca è stata arrestata con l'accusa di omicidio volontario, il suo compagno è stato denunciato per concorso in omicidio. La vittima aveva dei precedenti per atti osceni in luogo pubblico.

[08-11-2012]

 
Lascia il tuo commento