Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Elezioni regionali, ricorso al Tar del Movimento difesa del cittadino

l'associazione chiede elezioni entro il termine di 90 giorni dallo scioglimento del consiglio

Il contenzioso e le polemiche sulla data delle elezioni regionali arrivano sul tavolo del Tar del Lazio. Il Movimento difesa del cittadino ha presentato un ricorso al Tribunale Amministrativo affinché la governatrice uscente, Renata Polverini, faccia svolgere la tornata elettorale entro il termine di 90 giorni dallo scioglimento del consiglio regionale avvenuto il 28 settembre scorso. 

Il ricorso, affidato alla II sezione bis del tribunale amministrativo, è in attesa della fissazione dell’udienza di discussione.  Secondo l'associazione dei consumatori “E' uno scandalo il rifiuto della Polverini di indire le elezioni come stabilisce la legge entro dicembre. Per questo, attraverso l’avvocato Gianluigi Pellegrino abbiamo presentato un nuovo ricorso al Tar” si legge in un comunicato del presidente Antonio Longo. Una presa di posizione in aperto contrasto con le intenzioni della stessa Polverini che nei giorni scorsi aveva indicato come data possibile il 27 gennaio prossimo. "Sarebbe del tutto incostituzionale consentire che il presidente dimissionario privi per un tempo ancora più lungo la regione del suo legislatore (il consiglio regionale) e di un governo con pieni poteri e democraticamente eletto. Intanto, il gruppo consiliere Udc alla Pisana ha annunciato l’autoconvocazione del consiglio. Atto consentito dall’articolo 23 del regolamento dell'organo legislativo della Pisana. Obiettivo: la modifica immediata dello statuto regionale, per ridurre il numero dei consiglieri da 70 a 50 e il contestuale adeguamento della legge elettorale con l’abolizione del listino.

[06-11-2012]

 
Lascia il tuo commento