Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Giallo ad Anguillara. L'autopsia sul corpo di Federica: nessun segno di violenza

ci vorrano circa 15 giorni per l'esito degli esami tossicologici

di Luca Siliquini

Non c'è alcun segno di violenza sul corpo di Federica Mangiapelo. E' quanto hanno riscontrato i medici che hanno eseguito l'autopsia sul corpo della ragazza di 16 anni trovata morta l'altro ieri mattina in riva al lago di Bracciano. I periti si sono riservati di indicare, dopo l'esecuzione degli accertamenti tossicologici, le esatte cause del decesso. L'ora presumibile della morte è stata indicata intorno alle 4 del mattino, cioè circa un'ora dopo che la giovane era stata lasciata dal fidanzato nella piazza principale di Anguillara Sabazia.

Al momento non viene data una valenza particolare al ritrovamento di una barca senza ormeggi a poca distanza dal cadavere. Non viene comunque escluso che alla morte della ragazza potrebbe essere collegata la stessa imbarcazione, sebbene quest’ultima sia stata ritrovata al suo posto. Elemento che sembrerebbe poco compatibile con l’ipotesi di una uscita notturna sul lago finita nel peggiore dei modi, considerando anche che nella notte tra mercoledì e giovedì nella zona c'era una vera e propria bufera di pioggia.

In attesa dell’esito dei rilievi sugli oggetti rinvenuti sul luogo in cui è stato rinvenuto il cadavere, le indagini continuano a concentrarsi sugli spostamenti del fidanzato di Federica e del suo amico. Al momento non si cerca un ‘quarto uomo’, piuttosto si sta tentando di capire in che modo la ragazza sia potuta arrivare da casa sua, situata a una certa distanza dal centro storico, fino a Vigna di Valle, luogo dove è stata ritrovata. Secondo la versione fornita dal ragazzo agli investigatori, lui avrebbe accompagnato a casa la sedicenne dopo un lite, perdendone poi le tracce. Bisognerà in ogni caso aspettare ancora un paio di settimane per gli esiti degli esami tossicologici. Un ultimo, importante aspetto. Se fosse vero, come hanno dichiarato alcuni amici, che la giovane aveva bevuto troppo alcol, perché Marco l’ha lasciata andare a piedi, sotto la pioggia battente? Questi i quesiti cui gli investigatori stanno tentando di dare risposte. Risposte che potrebbero arrivare, oltre che dai primi esami medico legali, anche dai controlli ‘incrociati’ dei tabulati telefonici di Federica e dai riscontri al racconto del suo fidanzato e degli altri testimoni.

Lo zio di Federica - “In questi giorni Anguillara è stata sommersa da persone che sono andate in giro a fare domande che riguardavano Federica. E’ stata data poca attenzione ad altre persone. Federica era una ragazza che non assumeva droghe, non beveva, non aveva problemi neurologici, né crisi epilettiche -racconta a Sky lo zio di Federica- Aveva avuto da piccola un piccolo male, aveva fatto tutte le cure del caso, erano anni che stava bene e non assumeva assolutamente medicinali'”.
 
 

[03-11-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE