Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Skyfall

di Sam Mendes. Con Daniel Craig, Javier Bardem

di Svevo Moltrasio

Grossi guai per James Bond, M e tutta la combriccola: qualcuno li sta mettendo sotto scacco e le vittime non mancano. 007 dovrà sudare sette camicie per venire a capo dell'intrigo.

Il ventitreesimo capitolo di James Bond è stato affidato alla regia di Sam Mendes, qui al suo esordio nel cinema d’azione. L’agente segreto inglese compie cinquant’anni di cinema e per la terza volta è interpretato dal biondo Daniel Craig. Da segnalare i nuovi innesti nel cast di Ralph Fiennes e Javier Bardem.

Dopo il solito inizio pirotecnico, in questo caso ambientato tra le strade e i tetti di Istanbul, il film ci mostra da subito un Bond inedito, costretto ad una rinascita fisica e morale. D’altronde Mendes mette in chiaro da subito il desiderio di far scricchiolare alcuni dei punti saldi della saga, scavando inoltre verso le origini dell’eroe, cercando in qualche modo di resettare il percorso narrativo ormai fin troppo consolidato.

Per fare questo si avvale di un antagonista – interpretato meravigliosamente da Bardem – che non si limita a scazzottare con Bond, bensì prova ad essere una vera mina destabilizzante. In tutto questo, nonché nella messa in scena, si palesa la lezione nolaniana messa in atto con Batman – lo stesso Mendes non ha nascosto l’ispirazione -. Evidentemente formula perfetta per i moderni action movie, anche questo 007 trova nuova linfa per un capitolo avvincente e mai banale, arricchito anche da diverse scene d’impatto. E Craig, impassibile, si conferma ancora una volta perfetto.
 



votanti: 7
Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - 007 - s mendes - craig - bardem
 

[30-10-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE