Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Mostre Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Mostre Roma
 
 

“Michelangelo e la Cappella Sistina nei disegni della Casa Buonarroti” a Montecitorio

Dal 31 ottobre alla Camera dei deputati in mostra i disegni preparatori della Cappella Sistina

di Renata Pasquini

Nel 1508 papa Giulio II commissionava formalmente a Michelangelo la ridecorazione della volta della Cappella Sistina. L’intera opera fu completata solamente nel 1512, dopo anni di difficoltà economiche, sforzi fisici e maldicenze dovute alla rivalità con altri artisti, come ad esempio il Bramante.

In questo periodo Buonarroti aveva lavorato in gran segreto, mettendo al riparo con un grande telo la sua opera da qualsiasi sguardo. Quando il lavoro fu ultimato le reazioni furano disparate.

Un affresco gigantesco, uno dei traguardi artistici più sublimi mai raggiunti dall’umanità (a maggior ragione se si pensa che la pittura non era la preferita delle arti per lo scultore della “Pietà” e del “Mosè”), ma anche un lavoro che non mancò di scandalizzare il papa Della Rovere. La fisicità imponente dei corpi bastava da sola a  soffocare qualsiasi messaggio spirituale, ma il vero clamore fu sollevato, più di due decenni dopo, dal “Giudizio Universale”: le schiere di nudi e gli angeli non alati furono sottoposti alla censura controriformistica, e Daniele da Volterra, da allora chiamato il “Braghettone”, coprì di veli i corpi delle figure di Michelangelo.

Per recuperare lo spirito originario dell’opera di Michelangelo, a cinquecento anni esatti dall’inaugurazione, la Camera dei deputati apre le porte a “Michelangelo e la Cappella Sistina nei disegni della Casa Buonarroti”, una mostra di ventisei disegni preparatori organizzata dall’Associazione Metamorfosi, che intende far approdare l’evento anche negli Stati Uniti e in Giappone.

La mostra sarà inaugurata il 31 ottobre alla presenza di Gianfranco Fini, e per il giorno dopo Sky ha annunciato un film documentario sulla vita dell’artista toscano, che vedrà come protagonisti Massimo OIdierna e Rutger Hauer (rispettivamente Michelangelo giovane e anziano), trasmesso sul nuovo programma Sky Arte HD.

Sarà possibile visitare l’esposizione fino al 7 dicembre.

Per informazioni:

http://www.camera.it/537?shadow_mostra=23842

 
 

[27-10-2012]

 
Lascia il tuo commento