Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sanita' Roma
 
» Prima Pagina » Sanita' Roma
 
 

Bambin Gesł, nuova struttura pediatrica a San Paolo

nei primi mesi del 2013 aprirą anche il polo di ricerche pediatriche pił grande d'Europa

Apre a San Paolo un nuovo centro dell'Ospedale Bambino Gesù. 22mila metri quadrati, 6mila dedicati alle attività ambulatoriali e diurne con un flusso di circa 200mila accessi l'anno con una media di 700 pazienti al giorno: sono i numeri del nuovo Centro costruito nell'area adiacente alla Basilica di San Paolo fuori le mura. Ad aprire la giornata inaugurale la benedizione del segretario di Stato, cardinale Tarcisio Bertone, nel nuovo centro per le attività ambulatoriali mediche e chirurgiche che dai primi mesi del 2013 si completera' con l'apertura del "più grande centro di ricerche pediatriche d'Europa".

Attivo dagli inizi dello scorso settembre, il nuovo centro, realizzato con le più moderne ed ecocompatibili soluzioni architettoniche e ingegneristiche, accoglie in oltre 6mila metri quadrati l'attività diurna dell'ospedale. La nuova struttura sanitaria fornisce assistenza "innovativa, in una visone integrata e multidisciplinare, coniugando competenze cliniche e scientifiche, per garantire continuità assistenziale" tra il territorio e l'ospedale. Diverse le prestazioni sanitarie ambulatoriali erogate: allergologia, andrologia, cardiologia, chirurgia del trapianto di rene, chirurgia digestiva, chirurgia epato-biliare, chirurgia generale pediatrica, dietologia clinica, epatologia, gastroenterologia, genetica e malattie rare. All'interno del nuovo centro di San Paolo fuori le mura è presente anche un'area dedicata al centro prelievi e due sale operatorie con attigua recovery room, dedicate agli interventi di chirurgia ambulatoriale, ampie sale d'attesa, aree gioco attrezzate e zone dedcate all'allattamento materno. Accanto alle attività assistenziali e ambulatoriali, il centro consolida il ruolo di attrazione per i ricercatori stranieri con i quali "condividere programmi e progetti scientifici" nel settore biomedico. A partire dai primi mesi del 2013 sarà attivato il più grande centro di ricerche pediatriche d'Europa: l'obiettivo è "attrarre ricercatori dall'estero.

[24-10-2012]

 
Lascia il tuo commento