Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Gare d'appalto truccate, 12 arresti

gare truccate per un totale di 12 milioni di euro, decine di societÓ coinvolte

Erano ventisei le gare d’appalto truccate per un totale di circa 12 milioni di euro. Le indagini condotte dal Corpo forestale hanno portato all'arresto di dodici persone ed altre cinquantuno indagate ed hanno scoperto un sistema irregolare di assegnazione di appalti nel mondo della pubblica amministrazione e dell’imprenditoria della Tuscia. Il Corpo Forestale dello Stato ha smantellato un complesso sistema di corruzione che operava nei settori della raccolta differenziata, dei lavori stradali, della ristrutturazione di edifici pubblici.

Le indagini sono scattate in seguito alle intercettazioni eseguite nell’ambito di un’inchiesta relativo al pagamento di tangenti per il rilascio di nulla osta paesaggistici. Centinaia di intercettazioni, trentotto perquisizioni presso ditte e abitazioni, per scoprire che ventisei gare d’appalto indette da alcuni comuni viterbesi, romani e ternani sono state truccate. Le ditte invitate a partecipare venivano selezionate in modo da permettere alla azienda predestinata alla vittoria di non trovare ostacoli. Le decine di società indagate si spartivano le gare, provvedendo non solo a remunerare i pubblici ufficiali che le favorivano, ma anche ad escludere dagli appalti pubblii le società antagoniste. I reati ipotizzati vanno dalla turbativa d’asta alla corruzione per atti contrari ai doveri d’ufficio. Tra le persone arrestate ci sono due dipendenti dell’Ufficio Genio Civile di Viterbo, ritenuti personaggi chiave, il Sindaco e un Assessore del comune di Graffignano, quattro imprenditori di Viterbo, due di Montefiascone, uno di Tarquinia e due di Celleno.


[23-10-2012]

 
Lascia il tuo commento