Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Atac, progetto assistenza e controllo

pi informazioni e meno "portoghesi" sulle metropolitane di Roma

Più sicurezza, più informazioni e soprattutto meno "portoghesi" sulle metropolitane di Roma. L’Atac impiegherà ogni giorno 150 persone per controllare le stazioni della metro e alcune stazioni ferroviarie. Si muoveranno in gruppi di 4/5 persone e sarà facile individuarli grazie alla maglietta rossa con su scritto "Assistenza clienti".

"Da quando è attivo il servizio - ha spiegato l'ad di Atac Roberto Diacetti - si è assistito ad un aumento delle vendite e delle validazioni dei titoli di viaggio al tornello, rispettivamente del 7% e del 12%. Questo ha comportato un abbattimento della percentuale di evasione sulle linee metro-ferroviarie di circa il 16%. Il nostro obiettivo, però, non è solo ridurre l'evasione tariffaria ma soprattutto quello di rafforzare capacità di ascolto e assistenza alla clientela. Per ora sono 150 unità ma entro gennaio vorremo portarle a 500".

"Si tratta di un progetto che garantisce un doppio servizio - ha detto il sindaco Alemanno - da un lato assistenza e dall'altro maggiori controlli. Non si tratta di ridurre solo l'evasione del pagamento del servizio ma anche di aiutare il cittadino a servirsi meglio della metro e a non essere abbandonato e anche a controllare lo stato delle stazioni. E' una maggiore vicinanza di Atac a chi si sposta tutti i giorni sulle linee della metropolitana".

Nel complesso, dal lunedì al sabato le 42 stazioni metro avranno dalle 2 alle 4 visite settimanali, mentre per le stazioni di 'punta' il presidio ci sarà anche la domenica. Nei giorni di maggior affluenza, o in caso di criticità, l'azione di supporto sara' garantita anche alle biglietterie di Anagnina, Eur Fermi, Ponte Mammolo e Laurentina.

[21-10-2012]

 
Lascia il tuo commento