Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Parentopoli e appalti, indagato Panzironi

presunte irregolaritā su appalto da 14 milioni di euro

Dopo parentopoli una nuova inchiesta coinvolge l'ex amministratore delegato dell'Ama, Franco Panzironi. Questa mattina i finanzieri hanno effettuato perquisizioni nell'ambito di una indagine avviata dalla Procura di Roma su di una turbativa d'asta nell'ambito di appalti pubblici.

Secondo l’accusa Panzironi e tre imprenditori: Piero Grossi, Fabrizio D'Antino e Luciano Nardi Schultze avrebbero commesso due anni fa irregolarità legate a un appalto da 14 milioni di euro per i servizi e il noleggio di materiale e vestiario dell'azienda municipalizzata capitolina. Le indagini erano partite dopo per le denunce delle ditte escluse dalla gara che, tra l'altro, avevano presentato offerte di importo inferiore e quindi più vantaggiose per l’azienda guidata dal fedelissimo di Alemanno. Panzironi, ex ad di Ama ed ex presidente di Multiservizi, era già rimasto coinvolto nello scandalo di Parentopoli, con l'accusa di aver 'pilotato' 841 assunzioni tra la fine del 2008 e il 2009.

 
 

[18-10-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE