Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Regione, l'opposizione sfila in centro. "Elezioni subito"

Per il Viminale il voto a dicembre è quasi impossibile. "Decisione spetta alla Polverini"

"Salviamo il Lazio", "Polverini vattene". Due grandi striscioni hanno aperto il corteo organizzato dall'opposizione in Consiglio Regionale che ha sfilato in centro dopo che i consiglieri hanno concluso l'occupazione della giunta del Lazio, in via Cristoforo Colombo. Le forze dell'opposizioni da giorni sono in protesta contro Renata Polverini che sembra intenzionata ad andare al voto il più tardi possibile. Esterino Montino, Pd, annuncia: "La lotta non si ferma. Decideremo le forme di protesta nei prossimi giorni, la data del voto per noi è dicembre: ma di quest'anno".

Invece da Palazzo Chigi arrivano notizie che sembrano voler sfumare le elezioni a dicembre. Dal dicastero dell'Interno si  ribadisce che, sulla scelta da seguire sulla data delle elezioni, a prendere la decisione è solo Renata Polverini, Presidente dimissionaria della Regione Lazio. A questo punto la data del 16 dicembre pare sia poco plausibile. Dal Viminale si ribadisce che ormai "quanto poteva essere fatto" è stato fatto, sia in termini di disponibilità di analisi delle procedure, sia di garanzia di supporto logistico sia in termini di persuasione. E che si ritiene di non disporre di alcun potere per intervenire direttamente nella scelta della data del voto. Il parere del ministero è stato dunque espresso dal ministro Annamaria Cancellieri (che ha già fatto pressioni nei confronti della Polverini per andare subito al voto). Ma la partita, dunque, fa unicamente capo al presidente dimissionario, Renata Polverini. Oppure a iniziative tecnico-giuridiche dell'opposizione capaci in pochissimi giorni di capovolgere la situazione, cosa alquanto improbabile.

[17-10-2012]

 
Lascia il tuo commento