Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Castel Gandolfo, confiscata villa a ex boss banda della Magliana

L'immobile, del valore di due milioni di euro, andrÓ al Comune di Castelgandolfo

Andrà al Comune di Castel Gandolfo la grande villa confiscata ad un componenti della ex banda della Magliana, l'ex tesoriere Enrico Nicoletti. Il fabbricato sarebbe stato acquistato con le attività illecite del gruppo criminale. Si tratta di una splendido edificio di 450 metri quadrati, diposto su tre piani, nei pressi del lago di Castel Gandolgo.

Gli agenti del Commissariato di Albano, diretto da Massimo Fiore, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di confisca, dopo l’atto di assenso della Corte di Cassazione, ed hanno permesso al Comune di Castel Gandolfo di entrarne in possesso. Incaricata dell’operazione è stata l’agenzia nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata.

La costruzione confiscata si sviluppa su tre piani ed ha un’estensione di circa 450 metri quadrati, ed è conosciuta con il nome de “il Castelletto” per la presenza di una caratteristica torre con vista sul lago ed un grande parco. L'edificio era intestato ad una società riconducibile all’ ex tesoriere della banda della Magliana. La villa, che si trova in via dei Pescatori 14, è rimasta nella disponibilità di una famiglia che dai primi accertamenti non risulta coinvolta nelle vicende per cui si è proceduto alla confisca. Attualmente sono diversi i progetti all’esame del Comune assegnatario del prestigioso bene immobile, il cui valore è ampiamente superiore ai due milioni di euro, e che prevedono diverse possibilità sulla destinazione dell’intera costruzione. La villa potrebbe diventare sede della locale protezione civile oppure un presidio delle forze dell’ordine incaricate della sicurezza del Pontefice (che d'estate si trasferisce a Castel Gandolfo). E' possibile anche l’allestimento di altri locali da destinare ad iniziative di carattere sociale.


[13-10-2012]

 
Lascia il tuo commento