Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Prostituzione, scoperta organizzazione che sfruttava transessuali

28 arresti, di cui 21 a Roma. Le vittime pagavano fino a 18000 euro per arrivare in Italia

Arrivavano in Italia con la promessa di una vita normale, un lavoro in un centro estetico ed una casa in affitto. Per il viaggio, dalle favelas brasiliane, pagavano fino a 18.000 euro. Per i centinaia di transessuali, una volta arrivati nella capitale, si prospettava invece un destino ben diverso: erano costretti a prostituirsi, sotto le minacce e le vessazioni dei loro aguzzini. Le vittime ricevevano direttamente a casa, via posta, il biglietto aereo con il quale imbarcarsi all’aeroporto di Rio de Janeiro per poi giungere a Parigi, Madrid, Budapest, Bucarest e Zurigo. Raggiungevano poi Roma attraverso autobus o treno.




Il comando Provinciale dei Carabinieri di Roma, dopo mesi di indagini, ha sgominato un’organizzazione criminale che sfruttava i viados brasiliani. Nella notte i militari hanno eseguito 28 arresti, di cui 21 a Roma. 30 le perquisizioni effettuate e 14 gli appartamenti sequestrati dove i transessuali si prostituivano. Le vittime della “tratta” si vendevano anche nella zona dell’Eur, nei pressi del ristorante “Il Fungo”, da qui il nome dell’operazione dei Carabinieri.

L’organizzazione aveva una gerarchia piramidale, al vertice c’erano “le madrie”, ognuna di loro era addetta alla gestione di diverse aree di prostituzione. I trans erano costretti a viere in appartamenti minuscoli, in condizioni al limite, pagando anche 200-300 euro a settimana. Il giro d’affari scoperto dai Carabinieri ha cifre milionarie: l’organizzazione incassava dallo sfruttamento centinaia di migliaia di euro nei periodi peggiori, fino al milione di euro in soli trenta giorni. Le accuse nei confronti della presunta organizzazione criminale sono di associazione per delinquere finalizzata alla tratta di esseri umani, al favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

[08-10-2012]

 
Lascia il tuo commento