Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Un giorno speciale

di Francesca Comencini. Con Giulia Valentini, Filippo Scicchitano

di Alessio Palma

Roma. Gina, che sogna di sfondare come attrice, deve recarsi dall’onorevole Balestra, che può introdurla nel mondo dello spettacolo. Viene a prenderla Marco, autista al primo giorno di lavoro, incaricato di condurla a destinazione. Ma l’appuntamento con il politico slitta di ora in ora e così i due ragazzi si ritrovano a girare senza meta per la città scoprendo di avere qualcosa in comune.

Tratto dal romanzo “Il cielo con un dito” di Claudio Bigagli, il film della Comencini vuole focalizzare alcuni aspetti del mondo giovanile, partendo dal classico canovaccio che vede due personaggi all’inizio diffidenti andare progressivamente d’accordo. Ma l’occhio della regista, altrove acuto (in film come MI PIACE LAVORARE – MOBBING o nei documentari CARLO GIULIANI, RAGAZZO e IN FABBRICA) non riesce mai a trovare il tono giusto nel raccontare l’incontro tra Gina e Marco.

Il passaggio dall’antipatia iniziale all’attrazione reciproca è eccessivamente repentino, risultando poco credibile e, soprattutto, battute e dialoghi suonano programmatici e rigidi quando non ovvi. L’eccesso di scrittura inficia tutta la spontaneità che la regista sperava di ottenere (due adolescenti non parlano così) e non bastano il montaggio convulso di Massimo Fiocchi e la solita, ottima fotografia di Luca Bigazzi a infondere energia e dinamismo al film.

Che resta inerte, para-televisivo nei contenuti e di fondo ambiguo. Stona alla fine la presa di coscienza ribellistica di Marco mentre Gina, da artefice della propria infelicità quale è, viene fatta passare per vittima sacrificale del potere (il personaggio, macchiettistico, dell’onorevole). Ne viene fuori un’opera dalla critica sociale debolissima (come accadeva anche in A CASA NOSTRA, il più ambizioso film della Comencini) e dalla capacità di sguardo sui giovani limitata a pochi e banali spunti sociologici.

Guarda il Trailer

 



votanti: 1
Secondo te quanti euro merita??
 
 
 

[05-10-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE