Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Arrestato Fiorito, indagato anche per calunnia e falso

l'avvocato Taormina: "Accanto a Fiorito mancano 70 consiglieri"

Franco Fiorito è già in carcere. Gli uomini del nucleo di Polizia valutaria della Guardia di Finanza hanno arrestato l'ex consigliere regionale Pdl ed ex capogruppo in consiglio per ordine della Procura di Roma. Franco Fiorito è accusato di peculato ma anche di calunnia e falso per aver utilizzato impropriamente fondi del partito a fini personali. L'ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip su richiesta del procuratore aggiunto Alberto Caperna e del pm Alberto Pioletti poiché -secondo la Procura- sussiste la possibilità per Fiorito della fuga, inoltre il consigliere potrebbe inquinare le prove. Sono in corso attualmente perquisizioni nelle sue abitazioni. Ieri la Procura di Viterbo aveva iscritto nel registro degli indagati per calunnia e falso anche tutti i componenti del coordinamento Pdl del Lazio

Taormina - Non si è fatto attendere il commento dell'arresto del suo assistito da parte dell'avvocato Carlo Taormina: "Al di la di quelle che sono le pressioni mediatiche che reclamano che il capro espiatorio paghi per tutto. Accanto a Fiorito mancano 70 consiglieri. Il peculato non è pertinente, quei soldi entrano nelle casse del gruppo che è espressione del partito quindi equiparato a un'associazione privata. Al massimo si può discutere di un'appropriazione indebita".  Taormina annuncia il ricorso al tribunale del riesame contro il provvedimento di arresto del suo assistito.
 
 

[02-10-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE