Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Politica Roma
 
» Prima Pagina » Politica Roma
 
 

Consiglio regionale sprecone, ecco quanto costa ai cittadini

in due anni e mezzo 42 leggi per 80 milioni di euro

Alla fine la Polverini, con qualche giorno di ritardo rispetto all'annuncio, ha firmato le dimissioni formalizzando di fatto la sua uscita dalla giunta regionale. Prima di "abbandonare la nave" Renata Polverini ha voluto ridurre gli assessori da 15 a 10.  Un "repulisti" naturale conseguenza della faida interna al Pdl che ha portato allo scandalo dell'abuso sull'utilizzo dei fondi consiliari.

A proposito di Consiglio regionale: mentre l'opinione pubblica ha da poco appreso che l'indagato Franco "Er Batman" Fiorito potrà andare in pensione a 50 anni con un vitalizio di circa 4.000 euro al mese, spuntano i costi dell'organo legislativo della Pisana in questi due anni e mezzo di governo. Il Consiglio nei 60 mesi di lavoro ha approvato 42 leggi di cui 38 su proposta della giunta. Di queste solo quattro sono state varate su iniziativa dell'Assemblea presieduta da Mario Abbruzzese in via della Pisana. Ipoteticamente quindi il Consiglio regionale è costato ai cittadini del Lazio un totale di 322 milioni di euro. Il costo per ciascuna legge, contando anche quelle su proposta della giunta, è stato mediamente di 7,6 milioni di euro.

Negli ultimi mesi il Consiglio ha avuto un'attività maggiore rispetto all'inizio del mandato (si fa per dire), approvando 13 legge, 11 delle quali su proposta della giunta.

Vitalizi a tutti - Oltre all'ormai noto Franco Fiorito l'assegno vitalizio andrà a tutti i consiglieri regionali, nonostante la caduta anticipata del governo Polverini. Questo perché per godere del beneficio bastano sei mesi ed un giorno. E' infatti il limite dopo il quale scatta il vitalizio.

 
 

[28-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE