Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Carabinieri sequestrano beni per 10 milioni ai fratelli Fasciani

da gennaio salgono a 20 milioni i beni sottratti ad indagati coinvolti nel traffico di stupefacenti ed usura

I Carabinieri del Nucleo investigativo di Ostia hanno sequestrato beni mobili ed immobili per 10 milioni di euro di euro. Proprietà di Carmine Fasciani e di altre 4 persone, imputati nel procedimento per violazione delle norme in materia di stupefacenti. Fasciani è attualmente detenuto poiché condannato lo scorso dicembre a 26 anni e 8 mesi di reclusione poiché ritenuto al vertice di un'organizzazione criminale che operava sul litorale romano dedita al traffico di cocaina e di hashish. Al vertice dell'organizzazione c'era anche il fratello Giuseppe, detto "Floro", anche lui condannato con la stessa pena di Carmine.

I militari hanno posto i sigilli a 17 appartamenti di varie metrature, 15 dei quali a Roma e 2 a Capistrello. in provincia dell'Aquila, un terreno e 6 autovetture. Sono state sequestrate anche quote di 2 società di proprietà di Fasciani. I beni sono stati sequestrati soprattutto nel litorale romano, ad Ostia. L'operazione è stato il naturale esito dell'indagine Blue eyes, condotta dagli stessi Carabinieri del Nucleo Investigativo di Ostia. Con questo ultimo sequestro sale a 20 milioni di euro il valore dei beni sottratti dal primo gennaio a indagati coinvolti nel traffico di stupefacenti ed usura.

[28-09-2012]

 
Lascia il tuo commento