Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Presunte tangenti per acquisto di bus, perquisito ufficio di Ad Eur Spa Mancini

indagini sull'appalto per la fornitura dei mezzi del "corridoio della mobilitÓ" Laurentina - Eur

Mentre in città si continua a commentare lo scandalo dell'utilizzo improprio dei fondi dei gruppi consiliari che ha portato alle dimissioni di Renata Polverini, la Guardia di finanza ha effettuato diverse perquisizioni in città nell'ambito di un'altra inchiesta su di un giro di false fatturazioni per l'acquisto di 40 filobus per il corridoio della mobilità in costruzione Eur - Laurentino. Le perquisizioni del nucleo di polizia tributaria hanno riguardato uffici di Roma Metropolitane, l'Eur Spa e la Breda Menarini di Bologna, una società che fa parte edl gruppo Finmeccanica. Secondo la Procura sarebbe stata pagata una maxi tangente per l'acquisto dei 40 filobus. L'inchiesta si riferisce ad una commessa del 2009 per un importo di circa 20 milioni. Al momento ci sono quattro indagati tra cui l'Ad di Eur Spa Riccardo Mancini, l'ex ad di Brera Menarini Roberto Ceraudo.

Mancini (ex collaboratore di Alemanno), secondo l'accusa, avrebbe avuto il ruolo di garante per il pagamento della 'mazzetta'. Sempre secondo gli inquirenti, attraverso questa operazione, Mancini avrebbe sfruttato l'operazione al fine di ottenere la nomina di ad dell'ente Eur.

Il corridioio della mobilità - Il percorso di approvazione della lottizzazione Tor Pagnotta 2 prescriveva il prolungamento della line B come "fondamentale e propedeutica" e come "indispensabile" per permettere che l'arrivo degli abitanti della zona non portasse al collasso totale la già allora difficile viabilità della Laurentina. Ma si arrivò alla soluzione di sostituire la merto con un'opera di viabilità, un tram su gomma lungo 24 metri.

Sull'indagine dell'appalto per la fornitura di filobus, l'opposizione in Campidoglio chiede subito chiarimenti. "Siamo di fronte all'ennesimo scandalo che colpisce l'amministrazione Alemanno e gli uomini del sindaco. -dice il capogruppo Pd Umberto Marroni- Chiediamo al governo di intervenire immediatamente, appaiono infatti quanto mai necessarie ed opportune le dimissioni di Mancini da ad di Eur spa".

Aurigemma: Comune sarebbe parte lesa - "Qualora la vicenda corrispondesse a realtà il comune è parte lesa in questo procedimento e prenderà i provvedimenti del caso". Ha detto l'assessore alla Mobilità di Roma Capitale, Antonello Aurigemma. "Ci sono state perquisizioni presso gli Uffici di Roma Metropolitane in quanto stazione appaltante del Comune: i mezzi acquistati - ha concluso Aurigemma - non sono stati comprati né da Atac né da Roma Metropolitane né tantomeno dall'amministrazione capitolina ma dalla societa che si e aggiudicata l'appalto".
 
 

[26-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE