Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Interrogato Fiorito, quattro ore in Procura

Fiorito: "Se sciolgono il consiglio mi ricandido"

Franco Fiorito è stato interrogato dai magistrati di Viterbo nell'ambito dell'inchiesta sull'utilizzo improprio di fondi dei gruppi consiliari. Fiorito, ex capogruppo Pdl alla Pisana è stato interrogato dal pm Massimiliano Siddi e dal procuratore capo Alberto Pazienti in merito a presunte fatture gonfiate e pagate dal gruppo Pdl. Almeno sei fatture sarebbero completamente false e non sono state mai liquidate dal gruppo. Altre invece hanno importi fortemente aumentati ma sono state liquidate per la somma originale.

"La falsificazione delle fatture potrebbe rientrare nella faida in corso nel Pdl viterbese e da cui è già scaturita un'inchiesta per corruzione e tentata estorsione", ha commentato il procuratore capo di Viterbo, Alberto Pazienti, al termine dell'audizione dell'ex capogruppo alla Regione Lazio, Franco Fiorito. "Alcune fatture - ha detto - sono state grossolanamente falsificate. Non credo possano esserci altri collegamenti con l'inchiesta in corso".

Intanto Francesco Battistoni, storico rivale nello stesso partito di Fiorito, annuncia una querela per diffamazione per l'ex capogruppo Pdl. "Ho dato mandato ai miei legarmi di tutelarmi", ha detto Battistoni che è stato tirato in ballo nella vicenda dell'uso dei fondi regionali proprio da Fiorito. Lo stesso Fiorito in serata, poco prima delle dimissioni della Polverini, ha dichiarato: "Se sciolgono il consiglio regionale mi ricandido? Assolutamente sì, non vedo perché non dovrei".

 
 

[24-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE