Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Motogp, tutto facile per Lorenzo. Rossi torna sul podio

Pedrosa out al primo giro, Bautista completa il podio a Misano

Lorenzo ha vinto il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini, 13/a tappa del Mondiale 2012, davanti a Rossi e ad Alvaro
Bautista (Honda), con Andrea Dovizioso (Yamaha) staccato di soli 6 millesimi di secondo. Per Rossi è il secondo podio nel 2012 dopo l'altro secondo posto ottenuto a Le Mans.

La gara della MotoGP è stata caratterizzata da una falsa partenza che ha obbligato la direzione di gara a far ripartire le procedure per l'avvio della corsa, dai problemi tecnici della Honda di Pedrosa che è poi partito dal fondo e dalla successiva caduta dello stesso spagnolo investito dal connazionale Hector Barbera (Ducati) nel primo giro. Con Pedrosa fuori combattimento, Lorenzo ha avuto vita facilissima, prendendo il largo, mentre alle sue spalle Valentino Rossi scattava bene dalla seconda fila riuscendo anche a domare il giovane Stefan Bradl (Honda) nelle battute iniziali della gara. Il tedesco, poi, si è dovuto arrendere allo spagnolo Alvaro Bautista prima, all'italiano Andrea Dovizioso (Yamaha) e all'americano Ben Spies (Yamaha) poi. A terra sono finiti, oltre a Pedrosa e Barbera, anche Mattia Pasini (ART) e Cal Crutchlow (Yamaha).

DEDICA AL SIC - "Devo ringraziare un sacco di persone, che comunque hanno sempre creduto di potercela fare anche nei momenti più difficili", dice Rossi, mai così competitivo con la Ducati su pista asciutta come a Misano. "Ce l'abbiamo fatta, sono contentissimo anche per tutti i ragazzi della Ducati. È un grande risultato, lo voglio dedicare al Sic e alla sua famiglia, sicuramente lui mi ha dato una mano. E poi alla Ducati: ci voleva, sono stati due anni difficili e un bel risultato anche sull'asciutto è importante", conclude il dottore.


Vincenzo Samà

 
 

[16-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE