Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Bus turistici, via da san Pietro

i pullman potranno far scendere i turisti nel parcheggio del Gianicolo

Piazza San Pietro non sarà più affollata di autobus ed i turisti potranno scattare finalmente foto indimenticabili verso il più importante tempio della Cristianità. Con la convenzione tra Roma Capitale e la società Privata C&P Service Terminal Granicolo, firmata oggi in Campidoglio, i pullman carichi di turisti potranno far scendere i passeggeri negli appositi stalli temporanei del parcheggio multipiano del Gianicolo senza pagare. Da lì i passeggeri potranno raggiungere il Vaticano o altri luoghi del centro storico utilizzando il 116 e 116T, bus elettrici i cui capolinea tornano all’interno del terminal Granicolo.

I 10 stalli di sosta presenti in via della Conciliazione e i 2 di piazza Risorgimento verranno soppressi, e i residenti potranno, letteralmente, tirare un sospiro di sollievo. L’inquinamento portato dai torpedoni infatti non è solo visivo. I gas di scarico negli ultimi 12 anni hanno notevolmente peggiorato la qualità dell’aria a Borgo e dintorni.

L’operazione è a costo zero per l'amministrazione e l’accordo dovrebbe essere attivato entro 30 giorni. Dopo i 15 minuti previsti per caricare o scaricare i passeggeri per gli autobus sarà possibile proseguire la sosta alle tariffe normalmente applicate dal gestore. La convenzione prevede, inoltre, che l’Agenzia per la Mobilità, attivi un sistema di controllo degli accessi all’area sosta di largo Clemente Micara, dotata di 39 stalli destinati ai bus turistici, che risulta al momento sovrautilizzata e spesso congestionata, mediante l’ausilio di dispositivi automatici. Polemica l’opposizione in Campidoglio. “Alemanno, prima ha disdetto l’accordo con il Terminal del Gianicolo, poi ha tenuto l’area di Via della Conciliazione e piazza Risorgimento nel caos per tre anni ed ora, dopo la battaglia del Pd, dei cittadini e della stampa romana, è stato costretto a ritornare sui suoi passi, come sempre”. dichiara il consigliere capitolino Pd Athos De Luca, membro della Commissione Mobilità.

[14-09-2012]

 
Lascia il tuo commento