Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Fiorito, la Procura di Roma indaga per peculato

Conti all'estero, in banche spagnole

di Luca Siliquini

Lo scandalo è attuale, e più che veritiero. L'inchiesta giudiziaria spinge ad accertare se Fiorito abbia aperto alcuni conti presso banche spagnole. Denaro assegnato dalla Regione Lazio al Pdl, intestato a sé stesso. Nel fascicolo processuale -  oltre l'informativa del nucleo di polizia valutaria della Guardia di Finanza - risulta anche una segnalazione dell’Unità di informazione finanziaria (Uif) della Banca d'Italia su movimenti di denaro sospetto, trasferito all'estero, negli ultimi due anni. L'iscrizione è legata con buona probabilità all'informativa, consegnata ieri in procura, del nucleo di polizia valutaria della Guardia di Finanza.  L'Unità di informazione finanziaria della Banca d'Italia aveva segnalato movimentazioni sospette di denaro e trasferimento di soldi all'estero negli ultimi due anni. Il procedimento verrà seguito dal procuratore aggiunto Alberto Caperna, coordinatore dei reati contro la pubblica amministrazione, e dal pm Alberto Pioletti. Le Fiamme Gialle dovranno verificare, tra l'altro, quanto  Fiorito abbia aperto alcuni conti presso diversi istituti di credito spagnoli. Intestandoli a se stesso. Accusa che il diretto interessato ha sempre negato.  “Apprendo dalle agenzie di stampa di un procedimento a mio carico per il quale personalmente non ho ricevuto comunicazione”, le parole del consigliere del Pdl alla Regione Lazio Franco Fiorito, già capogruppo .” Ove fosse confermato, non mi stupirei visto le innumerevoli  falsit… messe in giro ad arte su questa vicenda. Come sempre nutro massimo rispetto e fiducia nel lavoro svolto dagli inquirenti”, conclude sempre Fiorito. “Sarà… questa un'ottima occasione per spiegare chiaramente i termini di tale vicenda e il quadro completo nel quale essa è contenuta''. Sotto esame la gestione finanziaria di Franco Fiorito, ribadiamo ex capogruppo Pdl alla Pisana, ci era già finita. Di provenienza An, Fiorito a sorpresa era stato sfiduciato lo scorso fine luglio. A sostituirlo Francesco Battistoni - ex Forza Italia all’epoca - , probabilmente accusato di denaro speso. Denaro allo stato attuale sotto inchiesta. A partire infatti dal 2012, un milione e mezzo di euro sarebbe stato mosso senza causale. Altro denaro intestato al suddetto Fiorito, rimborso spese per l’attività politica, sarebbe finito su conti esteri.
 
 

[13-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE