Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tecnologie
 
» Prima Pagina » Tecnologie
 
 

Scarichi file .torrent ?

Dopo la chiusura di Megaupload e il ridimensionamento di tutti gli altri siti di file sharing, gli utenti che intendevano scarica musica, film, ebook , si sono affidati ai file .torrent scaricabili attraverso client simili al celebre eMule. BitTorrent nasce come protocollo peer-to-peer  per il trasferimento di file di grandi dimensioni ma anche per la distribuzione di contenuti legali. Tuttavia questo protocollo è ampiamente utilizzato per lo scambio di materiale coperto da copyright e quindi illegale.

La scoperta di alcuni ricercatori dell’Università di Birminghan, pubblicata in questo documento, mette in risalto una questione importante: chi scarica attraverso BitTorrent è monitorato. Sembra infatti che ci siano dei falsi peers, utenti in attesa di download, collegati a software di monitoraggio con il chiaro intento di spiarvi.
E non importa che utilizziate proxy, oppure liste bloccate di indirizzi IP, nessun metodo di protezione portà reggere. Dietro tutto questo ci sono società per difesa del copyright capaci di identificare il singolo utente attraverso il suo codice IP. Ciò nonostante i ricercatori hanno concluso che questi monitoraggi sono rivolti principalmente al controllo dei contenuti e dei file .torrent più popolari.

Quindi, siamo tutti in pericolo di ricevere multe salate? Secondo diverse sentenze della Cassazione, in Italia, scaricare musica, film o materiale protetto da copyright non costituisce reato purchè non venga fatto per scopo di lucro, ma solo per uso personale.

Per consigli o segnalazioni scrivete a: tecknologie@corriereromano.it
Stefano Soriano
 
 

[05-09-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE