Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Valerio Merola e i problemi col fisco, evasi 4,6 milioni

il presentatore aveva dichiarato di essere residente a Montecarlo

Dai documenti risiedeva a Montecarlo: secondo la polizia tributaria non solo viveva all'interno del Grande raccordo anulare, ma lavorava in tv nascondendo per 5 anni il reddito al fisco. Valerio Merola, volto noto della televisione (di Stato e non solo)  come conduttore, autore  e opinionista sin dalla metà degli anno '80, è stato accusato e denunciato dalle fiamme gialle per una presunta evasione fiscale: 4 milioni e 600 mila euro di compensi -dal 2007 ad oggi- piu 1 milione e mezzo di Iva: soldi -secondo i finanzieri del comando provinciale di Roma-  finiti nelle sue tasche ma rigorosamente nascosti ai contabili dello Stato. Merola, risultando residente all’estero, non avrebbe mai presentato le dichiarazioni fiscali degli ultimi 5 anni e avrebbe nascosto la propria attività dietro società appositamente create in Italia e fatte amministrare da prestanome, che fatturavano le prestazioni dello showman, senza però versare le relative imposte.

All’artista questa mattina è stato notificato un avviso di conclusione indagini preliminari per reati tributari emersi dalle attività ispettive. Attività che la Guardia di finanza ha portato avanti controllando i luoghi solitamente frequentati da Merola e le rispettive spese. Non solo: il successivo accertamento dei flussi finanziari ha portato alla luce numerosi conti correnti intestati al conduttore televisivo, oltre a collegamenti con quelle che sarebbero le “sue” società fantasma. In attesa che le indagini facciano il proprio corso, Merola incassa il secondo scandalo dopo quello dei presunti “provini a luci rosse”: l’inchiesta portata avanti nella seconda metà degli anni ’90 dalla procura di Biella fu poi archiviata. L’artista subito dopo si trasferì a Cuba. Tornò in Italia nel 2000 per riprendere un'intensa attività televisiva anche sulle reti private.

[30-08-2012]

 
Lascia il tuo commento