Giornale di informazione di Roma - Sabato 24 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Musica
 
» Prima Pagina » Cultura Roma » Musica
 
 

Progressivamente Festival 2012

dal 6 al 16 settembre alla Casa del Jazz

Dal 6 settembre, per 10 giorni, la Casa del Jazz sarà la patria del rock progressivo con "Progressivamente". Il festival dei suoni progressivi, giunto alla sua ventesima edizione, non è solo musica; sono stati infatti organizzati seminari e prove d'ascolto con inizio alle ore 18.30, mentre i concerti inizieranno tutti alle 21. Una proposta fuori dagli schemi e che cerca di far incontrare la gente oltre la musica. 5 serate su 8 saranno ad ingresso libero, 2 concerti avranno un biglietto d'ingreso di 10euro e 1 da 5 euro. Insomma, un festival contro la crisi.

Per il festival Progressivamente ci sarà la possibilità di votare, fino al 6 settembre, i migliori album dedicati alle uscite del 1972. (Per votare basta inviare entro il 6 settembre una mail con i 20 titoli preferiti a 1972@progressivamente.com). Da segnalare appunto l'evento "Hanno 40 anni ma non li dimostrano", i migliori 20 album del 1972 per le due prove d'ascolto dell'8 e del 14 settembre, scelti tra 175 editi in quell'anno attraverso un referendum tra gli appassionati di tutto il mondo via internet. Le prove saranno organizzate dalla rivista Suono con il montaggio di un impianto alta fedeltà di livello stratosferico. Accanto ai classici come Frank Zappa, Banco del Mutuo Soccorso, Premiata Forneria Marconi, New Trolls, Osanna, Genesis, Yes, Emerson Lake & Palmer, Jethro Tull, Deep Purple o Gentle Giant sono stati votati gruppi culto come Can, Agitation Free, Alluninogeni, Cluster, Budgie, Bloodrock, Atomic Rooster, Wishbone Ash o Black Widow. Si può votare sino al 6 settembre alla mail: 1972@progressivamente.com

www.progressivamente.com

IL PROGRAMMA COMPLETO
6/9 settembre
13/16 settembre

Giovedì 6 settembre ore 21
EPSILON INDI - presentazione nuovo CD "Wherein We Are Water" + SOLAR ORCHESTRA
Realtà di confine tra progressive, world music ed elettronica - Ingresso euro 5

Venerdì 7 settembre ore 21
THE WATCH - Da sempre gruppo progressivo innamorato dei Genesis, presentano lo "Yellow Show" con brani della band che fu di Peter Gabriel, Steve Hackett, Tony Banks, Michael Rutherford e Phil Collins. - Ingresso euro 10

Sabato 8 settembre ore 18.30
PROVE D'ASCOLTO a cura di "SUONO" - Gli esperti della più antica rivista di alta fedeltà italiana guideranno all'ascolto di 10 tra i migliori album progressive e dintorni dell'anno 1972, scelti dagli appassionati sul sito di Progressivamente (www.progressivamente.com) - Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Domenica 9 settembre ore 18.30
Analisi storico/musicale di "Atom Heart Mother" capolavoro sinfonico dei Pink Floyd del 1970. Il Maestro Piero Gallo, con l'ausilio di musicisti dei gruppi Pink Floyd Legend, Coro Mavra, Ensemble Thesaurus, Ottonidautore e del Maestro Dante Cianferra, guiderà il pubblico alla scoperta della suite e delle partiture originali per orchestra realizzate da Ron Geesin. Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Giovedì 13 settembre dalle ore 21
Presentazione del cd "Musiche" registrato dal vivo alla Casa del Jazz durante l'omonimo Festival,
organizzato dall'Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale.
Con la partecipazione di CASTLE FUSION (ospite Gianni Barbati, chitarrista di Officina Meccanica) - MACROSCREAM (ospite Luciano Regoli, cantante di Raccomandata con Ricevuta di Ritorno e Samadhi) e RANE STRANE (ospite Jimmy Spitaleri, cantante di Metamorfosi e Le Orme) - Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Venerdì 14 settembre ore 18.30
PROVE D'ASCOLTO a cura di "SUONO" - Gli esperti della più antica rivista di alta fedeltà italiana guideranno all'ascolto di 10 tra i migliori album progressive e dintorni dell'anno 1972, scelti dagli appassionati sul sito di Progressivamente (www.progressivamente.com) - Ingresso libero sino ad esaurimento posti

Sabato 15 settembre ore 21
OSANNA - Lo storico gruppo napoletano, artefice di alcuni dei più bei lavori degli anni 70 (L'uomo e Palepoli in primis) e guidato dal cantante e chitarrista Lino Vairetti, torna dopo molto tempo a Roma per presentare l'album "Rosso Rock". Il CD contiene l'intera colonna sonora del film "Milano Calibro 9" del 1972, registrato con orchestra nel novembre 2011 in Giappone, e 3 composizioni in studio di cui 2 inedite. - Ingresso euro 10

Domenica 16 settembre ore 18.30
Analisi storico/musicale dell'album "Pawn Hearts", vera e propria vetta creativa dei Van der Graaf Generator, pubblicato nel 1971. Il seminario prevede anche la riproposizione dal vivo della celebre suite "A Plague of Lighthouse Keepers", che occupava l'intero lato B del vinile.

Conduce l'incontro Paolo Carnelli (membro del direttivo del Peter Hammill & VdGG Study Group e coordinatore della rivista musicale Wonderous Stories).

[28-08-2012]

 
Lascia il tuo commento