Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

A dicembre parte il restauro del Colosseo, il termine previsto tra 2 anni

I visitatori potranno lo stesso visitare il simbolo di Roma durante i lavori

Tre piani di intervento previsti per il restauro del Colosseo, aumentandone la superficie visitabile del 25%, con il monumento che resterà aperto al pubblico durante i lavori. Questo è quanto prevede il programma dei lavori presentato oggi al Mibac dal ministro per i Beni e le attività culturali Lorenzo Ornaghi, il sindaco di Roma Gianni Alemanno e il soprintendente dei Beni Archeologici di Roma Mariarosaria Barbera.Il primo intervento, che partirà nel dicembre 2012, riguarderà i prospetti e le cancellate esterne. Gli altri due piani, le cui gare d'appalto sono previste per il marzo del 2013 porteranno ad uno scavo del terrapieno sulla piazza del Colosseo, alla realizzazione delle strutture portanti di un Centro Servizi e al restauro degli ambulacri, dei due terzi dei sotteranei ipogei e la messa norma degli impianti tecnologici.

"Sono convinto che questa sarà un'operazione da esempio per tutta l'Italia. Finalmente si sblocca quel meccanismo che impediva alla società civile e al mecenatismo di intervenire. Cercheremo di fare la stessa cosa anche per il Mausoleo di Augusto". Così il sindaco di Roma Gianni Alemanno durante la conferenza stampa al Mibac sui tempi e le fasi di restauro del "Progetto Colosseo". "È l'intervento più forte dopo 73 anni. Una vicenda emblematica che ha sfidato la cultura del no. Stiamo poi affrontando anche la questione del decoro urbano nel centro storico con un apposita commissione che dovrà dare delle risposte entro la fine estate. Sulla questione del traffico e delle vibrazioni, c'è un progetto legato alla metro C e che dovrebbe portare alla pedonalizzazione dell'area intorno al Colosseo" ha concluso il sindaco.
 
 

[31-07-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE