Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Roma Capitale del turismo. La Cittā Eterna primeggia per servizi e ospitalitā

Il dato emerge da un rapporto E.U.R.E.S. presentato in Campidoglio

di Luca Siliquini

Roma si conferma Capitale a tutti gli effetti, soprattutto nel campo del turismo. I visitatori, stranieri e non, proclamano infatti la Citta Eterna eccellenza mondiale per offerta culturale e accoglienza. Tanto emerge dalla ricerca elaborata da EU.R.E.S. - European Employment Services - per EBTL e Federalberghi Roma presentata ieri in Campidoglio. Durante la conferenza stampa è stato dunque spiegato che, a confronto con le altre capitali europee, Roma resta la meta preferita di tre turisti su quattro, entusiasti per servizi e ospitalità.

Il rapporto non ha mancato di individuare le aree di miglioramento della città, a cominciare da trasporti e pulizia. Problematiche che i cittadini romani conoscono purtroppo bene. Ma a quanto pare, gli stranieri sanno guardare oltre. Chi approda alla Capitale, pare voglia tornare. Quasi un assioma. "Nel mese di giugno 2012 abbiamo registrato a Roma nelle strutture ricettive il +6,15 per cento di arrivi ed il +4,70 per cento di presenze rispetto al mese di giugno dello scorso anno", le parole di Antonio Gazzellone, delegato al Turismo di Roma Capitale, citando i dati elaborati dall’Ente Bilaterale del turismo. "Il semestre gennaio giugno registra una crescita del +5,06 per cento rispetto ai primi sei mesi del 2011, segno della buona salute del settore, nonostante la crisi in atto ed anche grazie alla collaborazione fattiva delle categorie. Dall’analisi delle nazionalità a giugno registriamo buone performance da parte dei nuovi mercati, come quelli dei paesi del cosiddetto BRIC, con il +25,75 per cento del Brasile, IL +23,41 per cento della Russia, il +25,10 per cento della Cina, il + 18,13 per cento del Giappone e il +12,21 per cento dell’Argentina". Dati più che confortanti, non c'è dubbio. "Il nostro obiettivo primario è mantenere Roma al top delle classifiche", continua Gazzellone. "Per far questo è necessario continuare, da una parte a migliorare sempre di più i servizi e l’offerta culturale e non solo della Città, dall’altra alimentare sempre la simpatia e l’attrattiva tra Roma ed il resto del mondo con mirate campagne di promozione, relative non solo alle bellezze di Roma, ma combinando insieme un’azione di valorizzazione del nostro richiesto e ricchissimo patrimonio eno-gastronomico, e la promozione dell’artigianato romano di qualità”. Sempre in fase di conferenza stampa è stata presentata una guida al contributo di soggiorno in lingua inglese. Strumento di facile consultazione, di ottimo supporto per gli operatori. Con la delibera dell’Assemblea Capitolina n. 53 dell’11 Luglio 2011 sono state infatti apportate importanti cambiamenti in merito alle modalità applicative del contributo di soggiorno. L'opuscolo di cui sopra, realizzato dal dipartimento Risorse Economiche, in collaborazione con la commissione Fiscalità locale e Federalismo fiscale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Roma, illustra i punti salienti della circolare interpretativa del 21 dicembre 2011, per una corretta applicazione delle fattispecie di esenzione e di riduzione dello stesso contributo, nonché i comportamenti da adottare in caso di rifiuto al pagamento da parte degli ospiti. In sintesi, un preziosissimo passepartout per albergatori e titolari di pensioni. La pratica guida è stata realizzata dal dipartimento Risorse Economiche, in collaborazione con la commissione Fiscalità locale e Federalismo fiscale dell’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti contabili di Roma ed è disponibile sul sito di Roma Capitale, www.comune.roma.it, nelle pagine del dipartimento risorse economiche e del dipartimento turismo.

[27-07-2012]

 
Lascia il tuo commento