Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cinema
 
» Prima Pagina » Cinema
 
 

Lockout

di James Mather e Stephen St. Leger. Con Guy Pearce, Maggie Grace

di Svevo Moltrasio

In carcere innocente, tosto e impavido, viene spedito in una missione segreta per salvare la figlia del Presidente sperduta nello spazio in una prigione di massima sicurezza. Senza entusiasmo il nostro eroe porterà a termine il compitino.

Opera prima della coppia James Mather e Stephen St. Leger, il film è stato scritto dai due insieme al produttore Luc Besson. Con protagonisti Guy Pearce e Maggie Grace, è uscito in sordina in quasi tutti i box office internazionali suscitando ben poco interesse tra pubblico e critica – con ogni probabilità l’Italia non sarà un’eccezione -.

A parte un breve prologo e un brevissimo epilogo – tra l’altro le cose peggiori in  assoluto – il film gioca la carta dell’unità di luogo, nello specifico un carcere di massima sicurezza piazzato in orbita a qualche migliaia di chilometri dal nostro pianeta. L’invio del protagonista all’interno della claustrofobica e pericolosissima location per salvare la bella, sembra dare il via ad una versione aggiornata dello Jena Plissken carpenteriano.

Ma in assoluto, nella voglia di giocare sui cliché del cinema di genere azione e fantascienza, gli autori non si preoccupano minimamente di cercare l’originalità e anzi sembrano sottolineare le scopiazzature che finiscono per trasformarsi in innocui omaggi. Film usa e getta, cui contribuisce un pessimo finale, ma che può accontentare i fedelissimi del genere.
 



votanti: 1
Secondo te quanti euro merita??
 
 
TAG: - mather - leger - pearce - grace
 

[26-07-2012]

 
Lascia il tuo commento