Giornale di informazione di Roma - Sabato 01 ottobre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Treni regionali, pių controlli sui biglietti

sulla tratta Roma - Nettuno il 10% di "portoghesi"

Se viaggiate senza biglietto beffando il buon senso e la legge allora preparatevi ad una vita da pendolare molto più difficile, almeno sui convogli regionali. Ferrovie dello Stato e Regione Lazio hanno dichiarato guerra all’evasione tariffaria potenziando le misure già previste dal regolamento (come i controlli a bordo), ma ricorrendo anche ad ausili tecnologici. Quello più evidente è già attivo nella stazione di Fiumicino aeroporto: si tratta dei tornelli elettronici, stile metropolitana, che permettono al viaggiatore di accedere in banchina (o uscire) solo esibendo il titolo di viaggio convalidato.

Per ora i tornelli  funzionano in via sperimentale: sono attivi cioè solo a Fiumicino ed in determinate fasce orarie per evitare code. L’altra novità riguarda il biglietto elettronico che verrà messo in commercio alla fine del mese: stampa calcografica e filigrana speciale lo rendono –secondo Trenitalia- praticamente impossibile da contraffare.

La tratta che soffre maggiormente l’evasione tariffaria è la Roma - Nettuno con un tasso pari al 10,4%, seguita dalla Roma-Velletri con l’8,7%. Linee che notoriamente soffrono di sovraffollamento e disservizi, ma la regione rassicura: “I 10 milioni di euro l’anno che contiamo di ricavare dall’evasione, li investiremo per il miglioramento dei servizi”.
 
 

[25-07-2012]

 
Lascia il tuo commento