Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Operazione antidroga, 19 arresti

a capo della banda il clan Casamonica che aveva contatti anche con 'ndrangheta e camorra

“Hasta la vista” era la parola in codice che nel gergo dei trafficanti significava: “tutto ok”, il carico è partito dal sud America”. I Carabinieri, dopo due anni di indagini, hanno smantellato un’organizzazione criminale che importava cocaina, eroina ed hashish dal Venezuela e dal Brasile per poi rivenderla nel mercato della capitale. Un giro d’affari milionario gestito dal clan dei casamonica e che si spartiva gli affari, alla pari, con l’ndrangheta e con la camorra di Torre Annunziata. A capo dell’organizzazione c’era un membro del noto clan dei Casamonica: Luciano, finito agli arresti insieme ad altre 18 persone, tra questi 11 membri dell’organizzazione; corrieri della droga e custodi delle partite di stupefacente che risiedevano tutti a Tor Bella Monaca.

Quella di oggi è l’ultima tranche di un’indagine che già nel 2009 aveva portato all’arresto di 27 spacciatori, nel 2010 erano finite in manette altre 54 persone ma solo ora i Carabinieri sono riusciti a risalire a chi gestiva lo spaccio e sequestrare anche 41 chili di droga, tra hashish, eroina e cocaina. Per non farsi scoprire dalle forze dell'ordine i "grossisti" usavano un linguaggio in codice con i nomi delle auto: una “Smart pronta” significava l’arrivo di un piccolo carico di droga. Le indagini dei militari non sono ancora concluse: sono 61 le persone indagate.

L’organizzazione criminale si riforniva di denaro contante da reinvestire in droga tramite rapine a supermercati e assalti a cassette di sicurezza. Due al momento gli episodi accertati: una tentata rapina del 2009 a Zagarolo in un supermercato e l'esplosione di una cassa continua a Grottaferrata.

Operazione "Hasta la vista"



[24-07-2012]

 
Lascia il tuo commento