Giornale di informazione di Roma - Martedi 27 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Gp di Germania - Le pagelle

Alonso super. Ottima la Sauber, rinasce Button, gi la Fia.

Fernando Alonso  9 - Un piccolo capolavoro iniziato sabato e concluso domenica nel migliore dei modi ben assistito da vettura e muretto. E non era semplice.

Sebastian Vettel  8 -  Sarà deluso per non aver vinto davanti al pubblico di casa, ma ha dato veramente tutto e la penalità di 20 secondi subita è eccessiva.

Jenson Button  7,5 – Esce finalmente dalla crisi e ottiene un podio meritato, anche se brucia la seconda posizione persa all’ultimo giro che poi comunque gli viene restituita a fine corsa.

Kimi Raikkonen 7 – Rischiamo di essere ripetitivi: sembra sempre svegliarsi con un pizzico di ritardo. Regala comunque bei sorpassi e ottiene punti importanti.

Romain Grosjean 4 – Continua ad essere irresistibilmente attratto dai contatti al primo giro. Così facendo getta via un gran potenziale, suo e della sua vettura.

Felipe Massa 4,5 – E’ anche sfortunato per l’incidente al via, ma non si può ignorare che la brutta posizione di partenza è (de)merito suo. Era uscito sabato davanti ad Alonso per fare il tempo prima che piovesse troppo e ha girato tre secondi più lento…

Sauber 8 – Splendida prestazione di entrambi i piloti. Kobayashi dimostra di meritare la riconferma, Perez di poter aspirare in futuro ad un top team.

Mark Webber 5 – Da un pilota in lotta per il Mondiale è assolutamente doveroso aspettarsi di più. Gara incolore e troppo conservativa.

Commissari FIA 4 – La vicenda delle mappature della Red Bull è stata gestita molto male. Si può anche decidere di non punire la scuderia, ma farlo solo perché il regolamento presenta dei punti grigi di difficile interpretazione è un boomerang clamoroso.

[22-07-2012]

 
Lascia il tuo commento