Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

Cinesi a lezione di moda ed eleganza a Roma

La fondazione Annamode organizza un seminario per un gruppo di studenti dell'UniversitÓ della moda di Pechino

Da Pechino a Roma per imparare la “Cultura della Moda” Made in Italy. Un gruppo di studenti cinesi provenienti dall’Università della Moda di Pechino (Beijing Institute of Fashion Technology) trascorreranno due settimane nella Capitale per seguire un workshop di moda, costume, modisteria, trucco, parrucco e arte in genere come fonte di ispirazione per la moda. Il progetto didattico nasce da un’idea della dott.ssa Rossana Buono, docente presso l’Università Tor Vergata di Roma, ed è stato organizzato dalla Fondazione Annamode, presieduta da Teresa Allegri, fondatrice con la Sorella Anna dell’omonima Sartoria Cine-Teatrale.

L’inaugurazione dell’edizione 2012 del corso si è tenuta lunedì 16 presso la sede della Fondazione, in Via Vittor Pisani, e andrà avanti per due settimane. Accanto alle lezioni in aula sono previste diverse visite didattiche in aziende del settore, come la stessa “Annamode68”, guidata oggi da Simone Bessi, Amministratore Unico di “Annamode68 s.r.l.” e direttore della Fondazione, e presso musei e monumenti della città per mostrare agli studenti cinesi i legami tra la bellezza dell’arte italiana e il lavoro dei professionisti dell’eleganza del belpaese.



È il secondo anno che la Fondazione Annamode organizza un seminario a beneficio di un gruppo di allievi cinesi. Nel 2011 i giovani stilisti crearono una piccola collezione come corollario alla loro esperienza italiana, che venne presentata durante una sfilata, presso il Beijing Institute of Fashion Technology, molto apprezzata.

La modalità di lavoro verrà ripetuta anche quest’anno. “Ci aspettiamo abiti ancora più belli dalla creatività degli stilisti in erba che ospitiamo – spiega Simone Bessi – Da parte nostra abbiamo organizzato un corso intensivo ancora più ricco grazie alla collaborazione di grandi professionisti e docenti della materia. D’altronde la diffusione della cultura della moda è il primo degli obiettivi della nostra Fondazione”.
 
TAG: moda - annamode
 

[16-07-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE