Giornale di informazione di Roma - Lunedi 18 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Playoffs 2006-2007:Siena passa a Roma

Virtus penalizzata dalle decisioni della terna arbitrale

Roma è furiosa. Non tanto per la sconfitta (comunque bruciante) contro la Montepaschi, ma per come è maturata durante i 40 minuti di gioco. Siena ha oggettivamente giocato una signora gara, ma diciamo che ha potuto usufruire piuttosto chiaramente di parecchi fischi a suo favore, fischi che a lungo andare hanno frustrato non poco una Virtus che dopo aver portato a termine una incredibile rimonta si è vista scippare la partita dal trio Cicoria, Cerebuch, Sahin.

L’inizio per i romani è stato subito scioccante 0-12 per Siena, e gara tutta in salita. La Lottomatica soffre terribilmente in difesa e tutto ciò si ripercuote naturalmente anche in attacco. La pressione schiaccia i giallorossi che alla fine del primo quarto sono sotto 10-21, e hanno comunque rintuzzato lo scarto grazie ad un 8-3 di parziale. Nel secondo quarto sembra continuare la strapotere senese, ma Hawkins e Chatman guidano offensivamente la Virtus trascinandola fino al -4 (24-28). Siena a meno di 4’ dalla fine sembra riscappare con Sato e McIntyre (27-36), ma quattro punti di Bodiroga e ancora Chatman riportano a contatto Roma, che alla sirena è sotto solo di due punti (36-38).

Secondo tempo che è tutto il contrario di tutto. Roma rinasce, tra i minuti 22/23 si ritrova sopra 45-41, guidata dalle prodezze di sua maestà Bodiroga, sembra avere la partita in mano, poi però si disunisce, si scioglie, colpita da McIntyre ( in versione 5 minuti extralusso) e dalla famigerata terna arbitrale. Il parziale biancoverde è di 9-3 e comunque sarebbe rimasto contenuto se Carraretto non avesse trovato sulla sirena la tripla del +7. Nel quarto finale Roma ha la sensazione di arrivare sempre ad un pelo dall’aggancio senza mai agguantarlo, per poi vacillare e crollare sulla tripla del +11 di Stonerook. Ad un minuto e mezzo però c’è l’ultima illusione per gli oltre diecimila del Palalottomatica; Virtus nuovamente a -4, ma nuovamente ricacciata indietro, stavolta da se stessa, a causa di due sanguinose palle perse di Chatman ( di gran lunga il più vivo e coraggioso della compagine di Repesa). Finisce 76-84 per Siena che cosi pareggia nella serie, e adesso per Roma le cose sembrano mettersi davvero male.

Marco De Leo

[03-06-2007]

 
Lascia il tuo commento