Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
A tutto gas
 
» Prima Pagina » Sport Roma » A tutto gas
 
 

Motogp, in Germania vince Pedrosa. Stoner out

Ne approfitta Lorenzo che guadagna il secondo posto. Dovi a podio con Rossi sesto

Dani Pedrosa ha trionfato nella classe MotoGp del Gp di Germania. Sul tracciato del Sachsenring, il pilota spagnolo della Honda Repsol si è imposto al termine di un lungo duello con il suo compagno di squadra. L'australiano Casey Stoner è caduto nell'ultimo giro, nel tentativo di effettuare il sorpasso decisivo. Lo spagnolo Jorge Lorenzo, in sella alla Yamaha, si è piazzato secondo con un ritardo di quasi 15 secondi e, complice l'harakiri di Stoner, è il nuovo leader solitario del campionato. Ottima prova di Andrea Dovizioso, terzo in sella alla Yamaha Tech 3. Lontano dal podio, per l'ennesima volta, Valentino Rossi: il 'dottore', con la sua Ducati, si è piazzato sesto, alle spalle della Yamaha dello statunitense Ben Spies e della Honda Lcr del tedesco Stefan Bradl.

L'errore di Stoner ha impedito alla Hrc di mettere a segno una comoda doppietta in una gara letteralmente dominata. Nella corsa a due, Pedrosa ha rotto gli indugi a 12 giri dalla bandiera a scacchi. Complice un errore del compagno, ha messo a segno il sorpasso conquistando la prima posizione. Stoner, dopo un paio di tornate di studio, si è rifatto sotto con decisione ma solo a 4 passaggi dalla bandiera a scacchi ha cercato il primo, vero attacco. Il 26enne iberico ha chiuso ogni varco in frenata: Stoner ha provato l'assalto disperato negli ultimi chilometri ma è andato oltre il limite, gettando via punti preziosi. Lorenzo ha ringraziato per il regalo del rivale: l'iberico comanda con 160 punti, Stoner rimane a quota 140 e scivola in terza posizione. Davanti a lui ora c'è Pedrosa, secondo a quota 146.

L'ordine di arrivo:
1 25 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 159,3 41'28.396
2 20 99 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 158,4 +14.996
3 16 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 158,0 +20.669
4 13 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 158,0 +20.740
5 11 6 Stefan BRADL GER LCR Honda MotoGP Honda 157,6 +27.893
6 10 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 157,6 +28.050
7 9 19 Alvaro BAUTISTA SPA San Carlo Honda Gresini Honda 157,5 +28.246
8 8 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157,5 +28.447
9 7 8 Hector BARBERA SPA Pramac Racing Team Ducati 157,5 +29.053
10 6 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 157,5 +29.226
11 5 14 Randy DE PUNIET FRA Power Electronics Aspar ART 156,0 +53.176
12 4 5 Colin EDWARDS USA NGM Mobile Forward Racing Suter 155,7 +58.204
13 3 41 Aleix ESPARGARO SPA Power Electronics Aspar ART 155,3 +1'04.654
14 2 68 Yonny HERNANDEZ COL Avintia Blusens BQR 154,8 +1'13.543
15 1 77 James ELLISON GBR Paul Bird Motorsport ART 153,7 +1'30.318
16 2 Franco BATTAINI ITA Cardion AB Motoracing Ducati 153,6 1 Giro
17 9 Danilo PETRUCCI ITA Came IodaRacing Project Ioda 153,1 1 Giro
18 22 Ivan SILVA SPA Avintia Blusens BQR 152,2 1 Giro


Vincenzo Samà
 
 
 

[08-07-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE