Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Protesta lavoratori Cinecittā a Montecitorio

"protestiamo contro la politica del cemento, 200 addetti perderebbero il posto"

In dieci giorni sono scesi in piazza a protestare due volte, e sempre a Montecitorio. Sono i lavoratori di Cinecittà che questa mattina hanno manifestato contro gli "effetti delle procedure di esternalizzazione e licenziamento che coinvolgono oltre 200 addetti".

"Noi lavoratori -dichiara Franco Grossi della Rappresentanza sindacale unitaria- siamo coinvolti nella politica del cemento di chi vuole costruire alberghi e parcheggi per rilanciare Cinecittà, mentre i teatri sono vuoti. Rischiamo il posto -continua Grossi- siamo in duecento perché ci hanno trasferito ad una società che poi ci licenzierà sicuramente perché avremo poco lavoro nel parco giochi".

Le sigle sindacali, rivolgendosi in particolare alle Commissioni Cultura di Camera e Senato, chiedono "che gli studi di Cinecittà rimangano quello che sono sempre stati: il più importante centro italiano di produzione cinematografica".

La protesta dei dipendenti degli Studios di Cinecittà si era accesa in seguito all'annuncio, da parte della dirigenza, di voler attuare un piano di ridimensionamento aziendale.


[28-06-2012]

 
Lascia il tuo commento