Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Tango romano
 
» Prima Pagina » Tango romano
 
 

Il tango nuevo

Vivendo ormai da un bel pezzo a Roma ed avendo frequentato abbastanza regolarmente, nel corso degli anni, la scena tanguera, potrei raccontare in che modo si sono avvicendati stuoli di milongueros sui parquet, ma anche sui linoleum dei locali della capitale.

Quando sono arrivata a Roma, per un po’ di tempo ho fatto la cantante nei night club del centro ed ho avuto modo di conoscere una certa tipica fauna di animali notturni che amano fare l’alba tra un drink e l’altro. Vi chiederete, che c’entra col tango? Beh, sì, bisogna proprio dirlo: i milongueri non amano né i drinks né fare l’alba. Per loro i locali notturni non sono luoghi dove lasciar andare un po’ il controllo, ma arene sportive dover sfoggiare, perfettamente lucidi, le sequenze che hanno appreso in costosi stages. Non è raro vedere all’entrata delle milonghe donne con la bottiglietta dell’acqua nella borsetta. Perfettamente lucide aspettano imperiture che qualcuno l’inviti, ma guai se l’uomo si porta dietro un alone di fumo e alcol! Probabilmente però la vita non è come se l’aspettano, così dopo qualche tempo, queste donne spariscono. Come d’altra parte sono spariti tutti quegli uomini astemi e perbene che le avevano invitate.

Ora ne sono arrivati di nuovi, ragazzi e ragazze questa volta, alla moda si direbbe. Con la moda del tango nuevo.

Cornelia

[01-06-2007]

 
Lascia il tuo commento