Giornale di informazione di Roma - Giovedi 29 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Sicurezza, verso la razionalizzazione delle risorse

ipotesi apertura di notte per solo 15 commissariati

Razionalizzare le risorse, redistribuire gli sforzi: la mappa della sicurezza in città pare destinata a cambiare. L’idea che si fa avanti è quella di lasciare aperti di notte solo una quindicina di commissariati che facciano da punti di riferimento. Gli altri in serata potrebbero chiudere, così come accade del resto in tante altre città italiane, dove dalle 20 in poi il controllo del territorio è compito delle volanti. Il problema però è che la capitale non è una città come le altre: sia per estensioni, sia per caratteristiche. A Roma e Provincia i commissariati operativi attualmente sono 48, sparsi su un territorio che va da Civitavecchia ai Castelli romani.

Gli uomini spesso non bastano, denunciano i sindacati, e da qui al 2014 la situazione dovrebbe restare la stessa: il blocco del turn over impedirà che i poliziotti in pensione vengano sostituiti da nuovi agenti. Una delle proposte che erano state fatte negli ultimi mesi suggeriva di coordinare meglio Polizia e Carabinieri: in pratica, in alcuni quartieri se c'è un commissariato non serve anche una stazione dei carabinieri, che può essere collocata altrove.

Ora però la strada scelta sembra quella di chiudere di notte due commissariati su tre, redistribuire le forse sul territorio e assicurare controlli e servizi. Il confronto tra il neoquestore di Roma, Fulvio Della Rocca, e i sindacati di polizia è già cominciato ed è cominciato col piede giusto, visto che la razionalizzazione delle forze in campo ha il consenso delle associazioni di categoria.

[20-06-2012]

 
Lascia il tuo commento