Giornale di informazione di Roma - Mercoledi 28 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Al via la nuova tratta della metro B1

dopo sette anni di lavori pronte le tre fermate

Ore 5:30 circa, parte il primo treno della linea B1. La nuova tratta della metropolitana, una diramazione della linea B, da oggi mette in collegamento i quartieri Nord Est di Roma Nomentano, Trieste e Montesacro con un percorso che va da piazza Bologna a Conca D’Oro e viceversa. I treni che partono da Laurentina alternano (di uno in uno) le destinazioni; se il primo ha la consueta direzione Rebibbia, il treno successivo arrivato a Bologna va invece verso Conca d’Oro. Attenzione quindi a controllare, sia dal led luminoso delle stazioni, che sul fronte del treno, la stazione di arrivo. Molti passeggeri, questa mattina, per sbaglio sono saliti sul treno della nuova B1 volendo invece raggiungere la direzione Rebibbia. Questa mattina all’alba a battezzare la prima corsa della tratta, con il consueto taglio di nastro, è stato il sindaco Alemanno con l’assessore alla Mobilità di Roma Capitale Antonello Aurigemma. Entrambi hanno poi voluto testare il servizio. L'amministrazione capitolina ha inoltre deciso di devolvere l'incasso della prima giornata di servizio della B1 alle popolazioni emiliane colpite dal sisma.

I lavori delle tre fermate della B1 sono durati ben 7 anni. Il cantiere era partito nel 2005 nell’allora amministrazione Veltroni. L’apertura al pubblico di oggi è arrivata dopo numerosi rinvii: l’inizio del servizio inizialmente era previsto entro la fine del 2011, l’inaugurazione è poi stata spostata a primavera ed infine a giugno.

"L'apertura dei cantieri di opere di queste dimensioni in un'ambiente romano ha portato delle difficoltà iniziali. -spiega Andrea Sciotti, il direttore dei lavori B1 di Roma Metropolitane - Ci sono state poi delle difficoltà costruttuive perché la B1 è realizzata in uno dei quadranti romani con il terreno che presenta le caratteristiche peggiori dal punto di vista dello scavo per realizzare stazioni e gallerie. C'è anche una falda nel sottosuolo a pochi metri -continua Sciotti-. Insomma abbiamo affrontato problemi costruttivi notevoli, quasi da ingegneria estrema"

La nuova tratta in funzione da oggi comprende 3 fermate su un percorso di 4 chilometri: Conca D'Oro, viale Libia e piazza Annibaliano con gallerie ad una profondità di circa 25-30 metri. La prima stazione che si incontra dalla fermata Bologna, che è a circa 10 metri al di sotto del piano stradale, è Sant’Agnese Annibaliano, la seconda stazione è in viale Libia mentre la terza è in piazza Conca D’Oro. Una nota dolente riguarda i parcheggi; questi ancora non sono stati del tutto ultimati. Chi vuole raggiungere le stazioni in auto avrà parecchie difficoltà a trovare un posto, probabilità che saranno ridotte all’osso nel caso in cui si cercherà di parcheggiare in uno spazio con le strisce bianche.
 
TAG: metro b1 - b1
 

[13-06-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE