Giornale di informazione di Roma - Sabato 16 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Inchiesta Rignano Flaminio

al via l'incidente probatorio

Ingenui e spontanei e per questo attendibili, facilmente influenzabili e di conseguenza improbabili. Il nodo che ora dovra’ sciogliere il tribunale di Tivoli è se i bambini di Rignano Flaminio possono o non possono testimoniare nell’inchiesta che li vedono vittime e protagonisti dei casi di presunti abusi sessuali compiuti tra le mura della scuola elementare Olga Rovere.

L’incidente probabotorio avviato alle 10, servirà proprio a questo: a capire il ruolo che i 19 bambini di rignano flaminio avranno nella ricostruzione dei fatti.

Tre gli esperti chiamati in causa dal gip Elvira Tamburelli: la neuro psichiatra infantile Angela Gigante e le psicologhe Marilena Mazzoleni e Antonella di Silverio. A loro l’incarico di capire, a loro il compito di sottoporre in mattinata i bambini ad esami di carattere psicologico-psichiatrico.

Critici i legali delle maestre indagate: secondo i difensori infatti i bambini potrebbero essere già stati influenzati dai loro genitori. Per Carlo Taormina invece che ha appena preso la difesa di alcune famiglie, quella di oggi è una udienza complicata e di estrema importanza.

Oltre che sulle audizioni, i riflettori sono tutti puntati sugli esperti del Ris ancora impegnati nella ricerca e nell’analisi di eventuali tracce biologiche che possano provare i presunti abusi nella scuola Rignano.

[31-05-2007]

 
Lascia il tuo commento