Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cultura Roma
 
» Prima Pagina » Cultura Roma
 
 

A Roma i film di Cannes

Le vie del cinema: da Cannes a Roma

Si svolgerà dall’8 al 14 giugno la XVII edizione di Le vie del cinema da Cannes a Roma , la storica rassegna – organizzata dall'Anec Lazio con il patrocinio dell’Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico di Roma Capitale ed in collaborazione con l'Ambasciata di Francia in Italia – che porta i film della Croisette nella Capitale, pochi giorni dopo la chiusura del principale festival cinematografico del mondo.

In programma oltre 20 lungometraggi tra i più importanti visti a Cannes: titoli provenienti dal Concorso, da Cannes Classic, dalla Quinzaine des Réalisateurs e dalla Semaine de la Critique, tutti proposti in anteprima assoluta e in versione originale con sottotitoli italiani. Le proiezioni si terranno in tre sale del quartiere Prati: Eden Film Center, Giulio Cesare e Multisala Adriano.

Anche quest’anno gli spettatori potranno vedere molti dei film premiati: a cominciare da "Amour", il film di Michael Haneke con Jean-Louis Trintignant, Emmanuelle Riva e Isabelle Huppert che ha commosso il pubblico e conquistato la Palma d'Oro (la seconda vinta dal regista, dopo quella per Il nastro bianco).

Direttamente dal Palmares anche "Post tenebras lux" di Carlos Reygadas, vincitore del premio per la migliore regia, e "Beyond the Hills", scritto e diretto da Cristian Mungiu, che ha ottenuto il premio per la migliore sceneggiatura e quello per le migliori attrici (Cosmina Stratan e Cristina Flutur).

Dal Concorso arriveranno poi "De Rouille et d’os" di Jacques Audiard, già regista de "Il profeta", con la star d’Oltralpe (e ormai anche d’oltreoceano) Marion Cotillard, grande successo nelle sale francesi; "Moonrise Kingdom" di Wes Anderson, film d’apertura del festival, interpretato da un cast stellare in cui spiccano i nomi di Bruce Willis, Edward Norton, Bill Murray, Tilda Swinton e Harvey Keitel; e "Paradise: Love", nuova provocatoria opera – la prima di un’annunciata trilogia – firmata dall’austriaco Ulrich Seidl.

Confermata l’attenzione per la Quinzaine des Réalisateurs: tra i titoli in programma, il vincitore del premio Label Europa Cinemas, "Le repenti" di Merzak Allouache, storia di un pentito della jihad; "Camille redouble", firmato dalla regista, sceneggiatrice e attrice Noémie Lvovsky, vincitrice del premio SACD; il nuovo film di Michel Gondry, "The We and the I", che segna il ritorno dell’autore di "Se mi lasci ti cancello" al cinema indipendente, dopo la parentesi mainstream di "The Green Hornet"; e ancora, "Infancia clandestina" di Benjamín Ávila, clandestinità, attivismo e amore nell’Argentina del 1979 e della giunta militare; e "Dangerous Liaisons" di Jin-ho Hur, rilettura de "Le relazioni pericolose" nella Shangai degli anni ’30.

Infine la Semaine de la Critique, che continua a dar conto delle nuove tendenze – opere prime e seconde – del cinema mondiale: a Roma si vedranno, tra gli altri film, il vincitore del Grand Prix, "Aquí et Allá" di Antonio Méndez Esparza (che presenterà il film al pubblico sabato 9 giugno), "Au galop" di Louis-Do de Lencquesaing con Valentina Cervi, e "Broken" di Rufus Norris, con Tim Roth (il film sarà presentato domenica 10 giugno dal direttore della Semaine, Charles Tesson). Accanto ai lungometraggi, inoltre, anche due ricchi programmi di corti. 

Il programma è disponibile qui: http://www.agisanec.lazio.it/pdf/cannes/cannesaroma2012_prog.pdf

[06-06-2012]

 
Lascia il tuo commento