Giornale di informazione di Roma - Giovedi 14 dicembre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Slam dunk
 
» Prima Pagina » Sport Roma » Slam dunk
 
 

Playoffs 2006-2007: la Lottomatica espugna Siena

Strepitosa. Semplicemente strepitosa la Lottomatica, bella e letale, sicura mentalmente, spavalda che sbanca il Palamenssana e ribalta le sorti della serie. La priorità ora è quella di rimanere con i piedi ben saldati a terra per evitare di perdersi come troppe volte è già successo in passato. Nessuno era riuscito a violare prima di ieri sera il domicilio senese, ma i ragazzi di Repesa si sono dimostrati all’altezza e grazie ad una fantastica difesa hanno messo k.o. la squadra di Pianigiani.

Primo quarto che sembra, almeno nelle prime battute, combattuto, poi i giocatori della Virtus mettono le marce alte e Siena sbanda subito. Roma vola grazie ad una difesa forte e al contropiede, la Montepaschi perde 6 palloni nei primi 8 minuti di gioco ( 23 perse alla fine) e non vede il canestro; a 4’ dalla fine del quarto grazie ad Hawkins Roma vola sull’ 11-18, raggiunge il massimo vantaggio (13-27) con la tripla di Chatman, salvo poi andare al riposo sul 20-28 dopo tre liberi di McIntyre. Nel secondo quarto Siena tenta l’aggancio e dopo 3 minuti è già sul 27-30. Ma Roma reagisce, con Bodiroga, Chatman, Lorbek e Hawkins allunga di nuovo; il quarto si chiude con una azione magnifica di Roma che segna con Bodiroga dopo aver aperto in due la difesa senese, e la tripla di Boisa che fissa il punteggio sul 41-48.

Nel secondo tempo la partita cambia radicalmente volto. Siena difende fortissimo, corre, segna; Roma non riesce ad arrivare al tiro praticamente mai. A tenerla in gara sono Hawkins, Lorbek e le infinite palle perse di Siena ( 10 di media nella regular season, 16 dopo neanche tre quarti). Sul finire del quarto dopo l’ennesima magia di Forte la Montepaschi trova il pareggio a quota 57. Si comincia l’ultimo periodo con Siena che gioca alla grande e la Virtus sulle gambe. Dopo quattro minuti il punteggio dice +6 Montepaschi (65-59), sembra finita per i romani che però trovano 6 punti consectivi di Lorbek che rimette tutto in discussione (65-65). Il quarto quarto è selvaggiamente bello, Roma trova due triple consecutive con Hawk e Chatman e un canestro da due di Bodiroga scappando così sul 67-73. Siena accenna ad una risposta ma non va oltre, cosi prima Bodiroga con l’ennesima magia della serata poi a poca distanza da due recuperi con canestro di Chatman e Hawkins (71-82) scrivono la parola fine sulla partita. Il punteggio al suono della sirena parla piuttosto chiaro, 74-88 per Roma, che sabato ha l’occasione per andare sul 2-0 nella serie e mantenere il vantaggio nel fattore campo.

QUI VIRTUS

Da sottolineare nelle statistiche di squadra la voce delle palle perse( solo 13 per Roma) e quella dei rimbalzi (34 Roma-28 Siena). A dimostrazione del buon gioco dentro-fuori della Lottomatica arrivano le cifre del settore lunghi (29 punti realizzati), anche se la maggior parte del merito va ad Erazem Lorbek (20 punti + 7 rimbalzi e 5 recuperi). Ottima prova offensiva e difensiva anche di Hawkins (23 punti + 4 rimbalzi), specialmente per quanto riguarda il lavoro su Forte. Per Bodiroga sono superflue le parole, le immagini dicono già tutto, e certo che se da via anche 5 assist ( uno più bello dell’altro) per gli avversari si mette male. Grande, grandissima prova di Mire Chatman che dimostra di avere molti attributi, sia per gli 8 recuperi sia per come è stato sul parquet: sempre presente, lucido, concreto. Ci si aspettava qualcosa in più da Stefansson che però si è nuovamente sacrificato nel ruolo di playmaker.

Marco De Leo

[31-05-2007]

 
Lascia il tuo commento