Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Vermicino, uccide anziana durante rapina in villa

arrestato romeno di 37 anni

Una villa isolata nei pressi di Vermicino, la porta di casa chiusa dall’interno, una donna di 81 anni trovata morta nella sua stanza da letto, sulla testa i segni compatibili con una caduta. Un quadro che potrebbe far pensare a un incidente ed invece si tratta di un omicidio, epilogo di una rapina in villa. A risolvere il caso sono stati i militari del nucleo operativo della compagnia di frascati, che hanno arrestato un rumeno di 37 anni, incensurato e senza fissa dimora.
I fatti risalgono alla mattina del 27 aprile scorso, quando l’uomo – probabilmente provvisto di una copia delle chiavi – entra nella villa. Forse viene scoperto, quel che è certo è che colpisce l’anziana signora con una spranga di ferro e la lascia lì, agonizzante nella stanza da letto, dove la donna morirà poco dopo. Le indagini partono subito. Fondamentale risulta l’intervento della scientifica.

I carabinieri sentono i vicini dell’anziana vittima ed elaborano un identikit dell’aggressore. Vengono passati al setaccio gli appartamenti della zona ma anche i tanti microinsediamenti sparsi sul territorio tra Roma e Frascati. Salta fuori della refurtiva, vengono scoperti e denunciati cinque ricettatori, anche perche’ nella zona i furti in appartamento erano stati piu’ di uno negli ultimi mesi. Ma e’ un assassino quello che i carabinieri stanno cercando. E lo trovano. Gli indizi lo inchiodano. Per il 37enne le accuse sono di rapina aggravata, violazione di domicilio ma soprattutto omicidio volontario aggravato.

[31-05-2012]

 
Lascia il tuo commento