Giornale di informazione di Roma - Domenica 25 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Ater Roma, i furbetti delle case popolari

in 12.000 dichiarano redditi inferiori per pagare il minimo di affitto

Oltre 12mila persone dichiarano all'Ater redditi non corrispondenti a quanto comunicato all'Agenzia delle Entrate. Mancano all’appello più di cinquanta milioni di euro, per un danno all’Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale di Roma di oltre quattro milioni e mezzo di euro. I dati sono stati presentati oggi dal presidente di Ater Bruno Prestagiovanni, che ha annunciato l’avvio di procedure per il ripristino della legalità. Secondo quanto denunciato dall'Agenzia delle Entrate 621 nuclei familiari dei 2.813 hanno entrate reali pari a 4.159.699 di euro.

"Abbiamo scoperto oltre 12.000 persone che dichiarano all'Ater redditi non corrispondenti a quanto comunicato all'Agenzia delle Entrate, per una differenza di 50.794.435 euro - annuncia Prestagiovanni - ci sono 2813 nuclei familiari che dichiarano redditi pari a zero: di questi 621 nuclei, pari al 22,08%, dichiarano all'Agenzia delle Entrate redditi per più di 4 milioni di euro". I furbetti del mattone pubblico e sociale sono migliaia, ma sono in arrivo per loro azioni penali, recupero delle somme dovute e citazioni per danni.
 
TAG: ater
 

[29-05-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE