Giornale di informazione di Roma - Lunedi 26 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

Aumentano le tariffe taxi, via libera ai rincari

andare in taxi costerà circa il 12% in più

Da oggi a costare più cari non saranno solo gli autobus. Grazie all’approvazione arrivata ieri in giunta infatti, il Campidoglio ha concesso il via libera anche ai rincari delle tariffe taxi. Dopo due anni di battaglie e polemiche quindi da domani si cambia, e l’auto bianca costerà un po’ di più, per la precisione il 12% in più.

Le tariffe verranno in realtà ritoccate tra una ventina di giorni, il tempo di adeguare i tassametri. Vediamo allora quanto costerà salire su un taxi. La tariffa sarà unica e aumenterà progressivamente dopo che il tassametro avrà superato gli 11 euro, con scatti che da 1 euro e dieci passeranno progressivamente a un euro e60. In sostanza più a lungo si usufruirà del servizio e più caro ci costerà. La quota fissa per la chiamata nei giorni feriali sarà di tre euro, nei festivi di 4 e 50. Per chi, partendo da roma, entro le mura aureliane, utilizzerà il taxi in direzione dell’aeroporto di fiumicino è prevista una quota fissa di 48 euro.

In attesa che i temuti rincari diventino effettivi consolerà forse sapere che in alcune situazioni è previsto uno sconto del 10%: è il caso delle donne che circolano da sole in orario notturno, di chi è diretto verso un ospedale o dei ragazzi che si servono del taxi all’uscita della discoteca.

[24-05-2012]

 
Lascia il tuo commento