Giornale di informazione di Roma - Venerdi 30 settembre 2016
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Cronaca Roma
 
» Prima Pagina » Cronaca Roma
 
 

La denuncia di un imprenditore, arrestati 5 usurai

l'uomo aveva minacciato il suicidio, salvato dai Carabinieri ha deciso di denunciare. L'appello dei militari alle vittime d'usura: "Denunciate"

Era finito in un giro di usura senza fine tanto da arrivare a minacciare il suicidio; un imprenditore romano nel campo dell’abbigliamento, in appena tre anni, da un debito iniziale di 150.000 euro doveva restituire a 5 strozzini oltre 900.000 euro. I tassi da usura fino al 10% applicati anche agli interessi avevano costretto l’imprenditore a versare ogni settimana tutto cio’ che guadagnava con la sua attivita’. L’uomo, da un lato stretto nella morsa della crisi e dall’altro pressato dai suoi usurai, ha minacciato il suicidio con una pistola. I carabinieri intervenuti nella sua abitazione di capena lo hanno convinto a desistere e a denunciare i suoi strozzini.

Il nucleo investigativo di Ostia e la compagnia di Monterotondo hanno scoperto, al termine delle indagini, che l’imprenditore sotto la minaccia della pistola e per garanzia dei prestiti contratti, aveva consegnato ai suoi usurai orologi dal valore di 35.000 euro e firmato contratti preliminiari di compravendita di immobili a lui intestati. Sempre sotto minaccia l’mprenditore era stato costretto ad intestare ai suoi aguzzini il 50% della sua società e a consegnare quadri, orologi e altri oggetti preziosi per un giro di usura complessivo stimato in quasi un milione di euro.
I cinque usurai, che agivano indipendentemente l’uno dall’altro in varie zone della città (Ostia, Torrevecchia, Casilina, Rocca Priora), dovranno rispondere a vario titolo di usura, estorsione e detenzione di armi. I Carabinieri lanciano un appello a centinaia di persone che, come la l’imprenditore romano, sono finiti in mano all’usura e non hanno il coraggio di denunciare. "Denunciate i vostri usurai - è l'invito del maggiore Ciro Niglio, comandante Nucleo investigativo II gruppo di Ostia- abbiamo tanti strumenti per aiutare le vittime d'usura, possiamo e vogliamo aiutare con il massimo supporto della magistratura". "Il nostro invito è quello di denunciare -spiega il comandante della Compagnia di Monterotondo Domenico Martinelli- poiché per accedere ai fondi antiusura la vittima deve denunciare alla magistratura".

[22-05-2012]

 
Lascia il tuo commento