Giornale di informazione di Roma - Martedi 17 ottobre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Internazionali: Nadal si riprende Roma

Sconfitto in finale Djokovic in due set. Ieri il bis della Sharapova

Rafa Nadal trionfa agli Internazionali Bnl d'Italia. Lo spagnolo, numero 2 del seeding, supera in finale il serbo Novak Djokovic, numero 1 del mondo per 7-5, 6-3. Nadal, al sesto successo sulla terra rossa del Foro Italico, vendica la sconfitta incassata contro il talento di Belgrado nell'edizione 2011 del torneo capitolino. L'iberico conquista il terzo titolo stagionale e il 49° della carriera. Il verdetto arriva al termine di un duello di 2h20' nel quale il 25enne mette la testa avanti con il break al quinto game. Nadal passa a condurre 3-2, ma la fuga non decolla: Djokovic risponde subito con il controbreak e spreca la chance per volare sul 5-3. Il match è una prova di forza con interminabili scambi da fondo. Proprio al termine di un braccio di ferro estenuante, Djokovic sbaglia concedendo una pesantissima palla break: Nadal non si fa pregare, chiama il rivale a rete con una palla corta e trasforma l'opportunità con una rara volee. Avanti 6-5, il mancino completa l'opera aggiudicandosi senza patemi l 12° game: 7-5. L'iberico allunga il momento positivo strappando il servizio a Djokovic all'inizio del secondo set. Il serbo avrebbe la possibilità di colmare subito il gap ma sciupa 4 palle break e va sotto 0-2. Il numero 1 del mondo continua a gettare via occasioni d'oro: altre 2, per la cronaca, se ne vanno nel quarto game e Nadal, tra un brivido e l'altro, allunga (3-1). L'inseguimento di Djokovic non produce risultati e, sul 3-5, il talento di Belgrado alza bandiera bianca: cede servizio, set e match. Nadal torna re di Roma.

La regina di Roma è ancora lei. Lo scettro del Foro Italico resta tra le mani di Maria Sharapova. La campionessa russa, nella finale degli Internazionali Bnl d'Italia, ha sconfitto la cinese Na Li col punteggio di 4-6, 6-4, 7-6 (7/5) in quasi tre ore di gioco disturbate anche dalla pioggia. "È stato un match pazzo, in cui poteva vincere chiunque" ha ammesso la siberiana al momento della premiazione. E in effetti quella del Foro Italico è stata una partita dai mille volti, non eccezionale dal punto di vista della spettacolarità del gioco, ma comunque ricca di emozioni.

DOPPIO FEMMINILE - Trionfo tutto tinto d'azzurro, per la prima volta dopo 27 anni, per Sara Errani e Roberta vinci che hanno vinto il doppio battendo Ekaterina Makarova ed Elena Vesnina (-2, 7-5). "E adesso vinciamo l'oro olimpico" l'incitamento della Vinci. "Non è facile giocare sull'erba, dipende anche dalle giornate, ma ci sapremo adattare"assicura la Errani. Soddisfatta la Fit: «Seppi, la settimana prossima, entra tra i primi 25 al mondo e il suo ingresso consacrerebbe la rinascita del settore maschile» dice il n.1 Angelo Binaghi, che annuncia un possibile allungamento del torneo a 12 giorni e un tabellone ampliato a 96. "Ora speriamo di coronare il sogno di vincere una medaglia olimpica". Meglio non potrebbe concludersi il 2012.

 
 

[21-05-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE