Giornale di informazione di Roma - Lunedi 23 ottobre 2017
 
Seguici sui social:

 
 
 
 
 
Sport Roma
 
» Prima Pagina » Sport Roma
 
 

Internazionali: Djokovic-Nadal atto finale

La russa Sharapova e la cinese Na Li per il titolo femminile

Gli incontri di semifinale degli Internazionali si sono aperti con un minuto di raccoglimento prima dell'inizio dei match. Ha deciso di commemorare così il tennis la vittima dell'attentato di Brindisi. La finale maschile di domani vedrà di fronte lo spagnolo Rafa Nadal e Novak Djokovic. Lo spagnolo, numero 2 del seeding e già cinque volte vincitore del torneo, ha sconfitto nel derby spagnolo David Ferrer per 7-6 (8-6), 6-0. Servono due set anche a Novak Djokovic per battere Federer e raggiungere Nadal in finale. Il primo set termina 6-2, nel secondo dopo un match point sul 5-4 bisogna attendere l'esito del tie-break per porre fine all'incontro dopo oltre un'ora e mezza di gioco.

La finale donne se la contenderanno la russa Sharapova e la cinese Na Li. La cinese, numero 8 del tabellone, ha approfittato del ritiro della sfidante americana Serena Williams, che ha accusato un problema alla schiena. "Durante la giornata di ieri mi sono resa conto di avere dolore dietro la schiena e ho pensato che questo non era il momento giusto per scendere in campo". Queste le parole in conferenza stampa della Williams che lasciano intendere anche una sorta di precauzionalità in vista del Roland Garros. La Na Li se la vedrà dunque contro la Sharapova. La campionessa uscente del torneo ha impiegato circa un'ora e mezza per superare la tedesca Angelique Kerber col punteggio di 6-3, 6-4. 

DOPPIO FEMMINILE - Buona prova in ottica Olimpiade per le tenniste Sara Errani e Roberta Vinci. La coppia azzurra ha, infatti, raggiunto la finale del doppio femminile nel torneo battendo quella composta dalla sudafricana Liezel Huber e dalla statunitense Lisa Raymond col punteggio di 6-1,6-3, in un'ora e cinque minuti di gioco. In finale le due italiane affronteranno le russe Ekaterina Makarova ed Elena Vesnina.
 
 

[19-05-2012]

 
Lascia il tuo commento
 
 
 
  CORRELATE